Conto corrente, allerta truffa “svuota-conto”: come difendersi

Oggi avere un Conto Corrente è “cosa facile” rispetto al passato: anche a fronte di una sempre più importante digitalizzazione che ha condizionato un po’ l’intero mondo finanziario, al giorno d’oggi infatti è possibile aprire e gestire un conto a tutti gli effetti in pochi minuti, direttamente dal proprio smartphones. Ciò ha sicuramente “normalizzato” il concetto in quanto tale, ma ha anche se ciò ha portato numerosi vantaggi pratici, ha sviluppato una nuova tipologia di truffa, che  può effettivamente provocare problemi seri, come lo “svuotamento” del conto corrente.

Conto corrente, allerta truffa “svuota-conto”: come difendersi

In realtà non si tratta di una tipologia di “furto” completamente nuovo, anzi: fin dagli anni 90, con la prima diffusione del World Wide Web, gli hacker e generiche forme di appassionati ed esperti di tecnologia, inizialmente per fini non economici, hanno sviluppato le prime forme di email “truffa” atte a danneggiare il dispositivo. Da li a poco sono nati i vari malware, che perseguono ancora oggi questo scopo, ossia programmi che vengono attivati senza volerlo dalle vittime. Le truffe legate al conto corrente sono oramai “mascherate” da comunicazioni che hanno l’aspetto di quelle vere, da parte di banche e Poste, sfruttando la  tecnica del phishing.

Nella quasi totalità dei casi queste sfruttano proprio email, sms e altre forme di comunicazioni. Nella maggior parte si tratta di messaggi “allarmisti”, ossia che hanno il preciso intento di “spaventare” o allarmare le vittime, invitandole a selezionare un link che è sempre presente nella parte inferiore del messaggio.

Leggi anche:  Grande Fratello Vip, le news dell’ultim’ora: cos’è successo e video

Quasi sempre si tratta di messaggi che iniziano con un generico Gentile Cliente e che in molti casi presentano errori grammaticali anche piuttosto evidenti. Si parla di conti bloccati, problematiche sul conto stesso o altre forme di eventi presunti che hanno il preciso scopo di far aprire il già citato link. Questo solitamente porta ad una pagina che a sua volta “simula” una bancaria, e che è predisposta a contenere i dati dell’utente, con il preciso scopo di rubarli, e permettendo così ai malintenzionati di “far danni”.

Proteggersi è facile: basta eliminare e diffidare qualsiasi tipo di messaggio di questo tipo perchè nessuna banca utilizza questa forma di comunicazioni.

Leggi anche:  Il Paradiso delle Signore 5 Fiorenza scopre che Ludovica c’entra col Mantovano?


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  L’Opéra 2 stagione ci sarà

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook