Conto in banca, attenzione ai nuovi limiti: ecco cosa rischi

Avere un conto in banca oggi è molto più semplice ed in molti casi conveniente rispetto al passato, nonchè molto più facile da utilizzare, grazie soprattutto alle nuove tecnologie ed al supporto legato al concetto di home banking, che porta il titolare del conto a gestire in modo quasi totalmente autonomo i propri risparmi, senza essere costretto a recarsi in banca ogni volta. Il Conto in banca sempre più spesso è divenuto qualcosa di “staccato” dal concetto di istituto di credito tradizionale, fattore che ha contribuito a ridurre i costi ma che ha portato anche alla nascita di nuovi limiti definiti.

Conto in banca, attenzione ai nuovi limiti: ecco cosa rischi

Anche se il conto rappresenta la forma più tradizionale di strumento finanziario ed economico legato ai soggetti privati, lo Stato deve determinare alcuni “paletti” economici e concettuali anche in merito alle quantità di denaro che è possibile “spostare” o prelevare.

Leggi anche:  Le tasse sugli immobili sono un motore di disuguaglianza sociale: come vanno cambiate

In tal senso abbiamo già affrontato la situazione prelievi, che sono limitati da soglie sempre più stringenti con il passare del tempo per rendere meno frequenti episodi di evasione fiscale e lavoro nero, che sono spesso portati avanti proprio con l’ausilio del denaro liquido, da sempre molto più “volatile” e difficile da tracciare.

Esistono però soglie anche in merito al conto in se: non esistono limiti di denaro che è possibile “tenere” sul proprio conto, così come in merito ai bonifici, alcune soglie legate ai bonifici ricevuti o inviati oltre una certa somma (15 mila euro) per i paesi extra europei, ossia quelli al di fuori dell’area SEPA sono portati ad un generale maggior controllo da parte dello Stato. In questo caso la banca può chiedere maggiori informazioni sulla natura di queste transazioni.

Leggi anche:  “The Martian”, quanta scienza nel film di Ridley Scott?

Anche in merito alle somme prelevabili esiste una sorta di limite generico di 10 mila euro che è possibile prelevare senza controlli particolari dal proprio conto. Oltre questa soglia la banca anche in questo caso è costretta a “far luce” sulla  natura di questi importi prelevati, controllo che se evidenziano irregolarità, possono portare anche a sanzioni particolarmente salate.

conto limiti corrente zero spese


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Sicilia, le condizioni del M5s: no a chi è contro il Reddito di cittadinanza

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook