Conto in banca cointestato, che cosa comporta? “Attenzione”

Nel corso dei decenni l’idea di conto ha iniziato a svilupparsi ed evolversi in numerose caratterizzazioni e tipologie, rese possibili sia da un comparto tecnologico sempre più avanzato ma anche da necessità sempre più peculiari. Il conto in banca, in senso generico, è un diffuso strumento finanziario che permette la gestione sempre più avanzata dei propri risparmi ma in alcuni casi anche il guadagno come nel caso del conto deposito. Chi detiene un conto in banca può avere accesso a prelievi tramite ATM, estratto conto, in molti casi anche assegni oltre ad una gestione oramai avanzata del concetto di home banking, ma esistono anche tipologie molto specifiche di conto, come il conto cointestato.

Leggi anche:  Miriam Leone si sposa con Paolo Carullo in Sicilia: chi è il fidanzato della bella attrice

Conto in banca cointestato, che cosa comporta? “Attenzione”

Di cosa si tratta e come funziona? Si tratta di una particolare tipologia di conto che permette la gestione più o meno uguale e totale da parte di due o più persone, che possono essere familiari o coniugi ma anche soci in affari.

In Italia esistono due forme di conto cointestato: il conto a firma disgiunta è quello che conferisce medesimi diritti e possibilità, quindi tutti i cointestatari hanno accesso e possibilità di utilizzare e gestire i propri risparmi, come anche l’uso del Bancomat, assegni e bonifici in entrata ed uscita, ecc. Questa forma di conto permette la soluzione migliore per ridurre i costi di conto.

Esiste anche il conto a firma disgiunta che rispetto a quello appena trattato è più restrittivo in quanto per compiere le operazioni è necessaria la presenza di tutti i cointestatari per le operazioni di prelievo, emissione di assegni, disposizione di bonifici e simili.

Leggi anche:  "Piombino è stata offesa senza motivo e ora anche la premiazione"

Entrambe le tipologie di conto presentano una suddivisione dei “diritti”, ad esempio un conto cointestato può essere pigliarono solo il 50% delle somme presenti al momento del pignoramento. Eventuali altre “responsabilità” sul conto vanno invece specificate da tutti gli utenti in quanto di “base” le spese sono concepite in modo egualitario, quindi gran parte delle banche prevedono medesime responsabilità da parte di tutti i correntisti.

conto defunto banca Conto cointestato conto banca


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Chi ha più visto Luigi Di Maio su Facebook?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook