Controlla immediatamente il tuo Bancomat: se c’è questa scritta…

La diffusione della moneta elettronica è iniziata svariati decenni or sono, sopratutto con l’avvento del Bancomat, una delle prime forme di pagamento digitale che ha trovato una più che discreta diffusione a partire dagli anni 80 del 20° secolo, prima affiancando e poi sostituendo in parte i bonifici bancari.

L’arrivo sul mercato delle carte prepagate non ha assolutamente scalfito il successo del Bancomat al punto che ancora oggi l’azione di prelevare o pagare utilizzando una tessera teletronica viene associata in maniera generica al Bancomat.

Controlla immediatamente il tuo Bancomat: se c’è questa scritta…

Spesso è proprio il prelievo una delle operazioni più utilizzate ogni giorno, e sicuramente una delle scritte più “temute” ma allo stesso tempo inaspettate risulta essere “Prelievo non disponibile“, solitamente associata a qualche altra dicitura dai toni vagamente preoccupanti.

Leggi anche:  Linea Verde Life – Ventesima puntata del 27 febbraio 2021 – Da Terni a Orvieto.

Le motivazioni possono essere molteplici, a partire da quella più facile da intuire, ossia la mancanza di denaro sul proprio conto/carta prepagata. Una volta sicuri che effettivamente la somma richiesta risulti inferiore a quella presente, può essere utile quanto confortante valutare l’ipotesi di denaro “fisico” mancante all’interno dell’ATM in questione, teoria facilmente testabile provando presso un altro sportello o altra banca.

La seconda ipotesi concreta è costituita dal raggiungimento della soglia giornaliera/mensile in fatto di prelievo: la prima è solitamente di 500 euro al giorno se stiamo prelevando presso la nostra banca e 250 euro se si tratta di una differente, mentre quello mensile dipende molto dal proprio istituto di credito, ma solitamente non è inferiore ai 10.000 euro mensili.

Leggi anche:  Alex Rider 2 stagione uscita, trama, cast, streaming

In ultimo, l’ipotesi “peggiore”: il denaro non può essere prelevato perchè non è presente a causa di una clonazione della propria tessera, fenomeno tutt’ora molto attuale e diffuso nonostante le ultime tecnologie in fatto di sicurezza. In questo caso conviene contattare immediatamente la nostra banca per verificare la vericidità dell’ipotesi e nel caso, provvedere ad bloccare immediatamente la carta.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Alfonso Signorini, dove si è rifugiato dopo il reality: un lusso che è per pochi

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook