Coronavirus Campania, l’ordinanza di De Luca in Pdf. Stop spostamenti tra province


L'ordinanza della Regione Campania
L’ordinanza della Regione Campania

Napoli, 21 ottobre 2020 – Stop di “ogni attività” dalle 23 alle 5 del mattino, vietati gli di spostamenti “dalla provincia di residenza o domicilio abituale” con decorrenza dal  23 ottobre. Il coprifuoco in Campania prende forma nell’ordinanza numero 82 della Regione firmata dal governatore Vincenzo De Luca che chiede al ministero della Salute ulteriori restrizioni. La gestione dell’emergenza Coronavirus passa per nuove misure. E chiusure. Sulla scuola deciderà l’Unità di crisi che portà stabilire la riapertura degli istituti “dal 26 ottobre”.

Zona rossa Arzano

Istituita fino al 30 ottobre la “zona rossa” di Arzano (Napoli) “con decorrenza immediata”. Nel  Comune in questione, ha evidenziato la Asl Napoli 2 Nord, si è avuto un incremento del 209,4% dei contagi tra il 29 settembre e il 20 ottobre.  Il “mini lockdown” con stop delle attività didattiche e chiusura delle attività commerciali ha provocato manifestazioni e proteste. “Tale situazione – si legge nell’ordinanza che cita una nota della commissione straordinaria – ha amplificato il rischio di ulteriori contagi in un territorio già duramente colpito, oltre a creare gravi problemi di sicurezza e di ordine pubblico”.  La posizione di Arzano, comune posto in un “punto nodale e nevralgico per la viabilità di buona parte della Città metropolitana, per il collegamento autostradale alle maggiori arterie nonché per l’interconnessione con i comuni limitrofi collegati senza soluzione di continuità, richiedono la necessità di assumere misure più drastiche per evitare spostamenti ‘da e per Arzano'”.




Ordinanza Regione Campania in Pdf

Piemonte

Nuove restrizioni anche in Piemonte per arginare l’impennata dei contagi. Chiusi i centri commerciali nel weekend, stretta sulla movida a Torino dalle 21: la sindaca Appendino firma oggi l’ordinanza.



Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.