Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

Coronavirus, la ricetta di De Vito«Centrale l’aiuto della telemedicina»

Condividi Tramite:


Mezzogiorno, 29 agosto 2020 – 19:55

La prima proposta programmatica della virologa anti Lopalco ( ordinaria all’Universit di Bari) candidata con FItto. Le nanotecnologie fronte essenziale per la medicina



La telemedicina a supporto del rafforzamento della medicina territoriale in Puglia essenziale nella prevenzione puntuale ed efficace della pandemia da Covid-19 in atto e di eventuali altre epidemie. Lo afferma nella sua prima proposta programmatica la virologa Danila De Vito, ordinaria della Scuola di medicina dell’Universit di Bari e candidata nella circoscrizione di Bari nella lista “La Puglia domani” al sostegno di Raffaele Fitto. De Vito, considerata l’anti Pier Luigi Lopalco (l’epidemiologo consulente di Michele Emiliano trasformatosi in candidato). necessario – afferma De Vito – programmare un piano di investimenti regionale per la tutela della operativit dei medici di Medicina generale e degli infermieri con l’obiettivo assoluto di integrare il sistema di Smart city e intelligenza artificiale per una diagnostica rapida ed efficace di patologie infettive, con attenzione alla prevenzione primaria e secondaria delle patologie neoplastiche con l’aiuto delle nanotecnologie, nell’ottica di una medicina personalizzata.

Il futuro

Si tratta – conclude De Vito – di affrontare attraverso nuovi sistemi la complessit delle nostre aree urbane troppo spesso cresciute in maniera casuale e senza una logica in grado di assicurare il benessere dei cittadini che invece, attraverso i moderni sistemi dell’Ict possono finalmente essere messi al centro delle politiche di sviluppo urbano, specialmente su alcuni ambiti di assoluto rilievo come quello della salute pubblica. In questo dominio, ad esempio, le ricadute pratiche sono molteplici e si va dalla applicazione nella diagnostica rapida ed efficace di patologie infettive , alla prevenzione primaria e secondaria delle patologie neoplastiche con le nanotecnologie, alla medicina domiciliare e personalizzata, alla telemedicina che dovrebbe trovare maggiore applicazione verso il supporto sanitario delle persone fragili della nostra comunit e perch no nella prevenzione puntuale ed efficace della pandemia da Covid 19 in atto.

29 agosto 2020 | 19:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA






Fonte

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata di notizieh24.eu? puoi trovarci su Google News!


Potrebbe interessarti anche...
Enable referrer and click cookie to search for pro webber