Cosa fare se stai cercando il tuo primo lavoro e non hai un minimo di esperienza

Mettersi alla ricerca del primo lavoro è un’impresa che potrebbe buttare giù, ma bisogna essere positivi e non gettare mai la spugna.

Certo, questa sembra una di quelle classiche frasi fatte da dire a qualcuno senza esperienza per tirargli su il morale. In realtà, se proprio dobbiamo ammetterlo, non esiste niente di più vero.

primo lavoro
Canva Foto

In effetti, possiamo sicuramente confermare che non avere un’esperienza alle spalle fa sentire chi è alla ricerca del suo primo lavoro, soprattutto i giovani, quasi nudo. In un certo senso, soprattutto in Italia, vige l’idea secondo cui chi ha già lavorato in passato ha più possibilità di essere preso in considerazione. Di conseguenza, chi è appena uscito dall’università o si è appena diplomato, non arriverà mai a firmare il suo primo contratto. Insomma, detta così sembra non esista alcun modo per dare inizio alla propria carriera.

Tuttavia, dobbiamo ammettere che la situazione italiana è ancora più grave di quella che possiamo pensare. Infatti, spesso e volentieri, anche le persone che hanno alle spalle tanti anni di lavoro non riescono a trovarne di nuovi. E che dire, poi, della differenza tra l’assunzione di un giovane e quella di un adulto che giova soprattutto un datore di lavoro? Il nostro paese, in fatto di lavoro, non assicura niente in nessun caso. Per questo motivo, dobbiamo iniziare a liberarci di quella pressione che sentiamo se non abbiamo avuto esperienze.

Prima di illustrare come fortificare il proprio profilo in occasione del primo lavoro, vogliamo segnalare alcune offerte interessanti. Questa Regione italiana sta proprio cercando dei giovani di talento per una serie di progetti dalla grande portata. Oppure, le Ferrovie dello Stato sono interessate a garantire il posto fisso ai neolaureati nella facoltà di Giurisprudenza. Che dire, queste notizie positive possono solo essere di buon auspicio per la ricerca del primo lavoro.

Leggi anche:  Superbonus, on. Palmisano (M5S): 'Lo sblocco della cessione del credito è fondamentale per salvare il futuro di decine di imprese italiane'

Sei alla ricerca del primo lavoro? Non demordere e impiega il tuo tempo nel migliore dei modi

Come abbiamo detto all’inizio, il più importante passo che bisogna fare è scrollarsi di dosso quella orribile sensazione di insicurezza. Potrà sembrare assurdo, ma la stessa è il più grande ostacolo che può esserci tra noi e il nostro futuro. E la cosa è ancora più difficile da risolvere perché siamo stessi noi a crearci una situazione del genere. Quindi ecco il primo consiglio: serenità e mente leggera, ma anche operativa e attiva.

Bene, dopo aver capito questa semplice, ma essenziale cosa, ci si può catapultare nella ricerca vera e propria. Per fortuna, oggi abbiamo a nostra disposizione più di un semplice giornale in cui si incontrano domande  e offerte di lavoro. Il mondo di internet è sicuramente il luogo più indicato non solo per cercare il primo lavoro della vita, ma anche un nuovo a prescindere.

Inoltre, l’ideale sarebbe entrare in contatto con nuove persone che, magari, ne sanno qualcosa in più rispetto a noi. E dunque: è bene iscriversi a qualche gruppo Facebook o Telegram, oppure ai vecchi forum online dove si trova di tutto. Ma anche informarsi tramite i blog serve tantissimo, oppure iscriversi a workshop, o a una qualsiasi tipologia di corso che può soltanto arricchire le nostre competenze e conoscenze.

Un’altra cosa importante è spaziare tra più contesti. Ad esempio, iniziare a frequentare anche corsi di formazione che non hanno nulla che vedere con ciò che abbiamo studiato fino a questo momento. Conoscere quante più cose possibili, anche se si tratta di attività manuali, è sempre un qualcosa in più per il futuro primo lavoro.

Leggi anche:  Concluso a Lamezia convegno "La Vita Agile", "La locomotiva del Paese adesso è sui binari del Sud"

Altri consigli a cui prestare attenzione

Delle volte, si riesce a trovare una prima posizione lavorativa anche grazie ai contatti che si hanno. Magari, si può iniziare a far circolare la voce che si sta cercando lavoro e che si è in grado di imparare il mestiere. Si parte dai familiari, poi gli amici, i vicini e, perché no, domandare anche informazioni sul proprio comune di residenza. La voce circolerà e, se spunterà qualcosa, tanto bene, altrimenti non si è di certo perso tempo. Magari per le prime volte potrà andare male, e chissà, da lì a qualche mese, le cose possono cambiare.

Importantissimo per un primo lavoro è il curriculum. Questo non deve essere troppo carico di informazioni inutili, ma di quelle giuste che fanno ben capire chi si è. Bisogna saper inquadrare le proprie stesse conoscenze e sintetizzarle al meglio. Sicuramente, è sempre bene sottolineare la voglia di imparare e la volontà di fare. Ma, attenzione: mai e poi mai svendersi pur di avere un lavoro o accettare condizioni che potrebbero farci stare male. Questo non vuol dire lamentarsi, semplicemente il lavoratore deve fare il suo lavoro e non essere uno schiavo!

In alcune piattaforme, poi, esistono delle voci che, se selezionate, permettono di ricercare un lavoro anche per chi è senza esperienza. L’importante non è sapersi muovere nel mondo del web, ma armarsi di santa pazienza e fare qualche ricerca in più. Poi, col passare dei giorni si migliorerà sempre. Come dimenticare, poi, siti come LinkedIn, InfoJobs, Indeed e molto altro ancora.

Per il primo lavoro bisogna aprire bene le orecchie

Sempre sul web, sarà possibile conoscere aziende che sono interessate ad offrire delle possibilità di stage oppure periodi di formazione. Beh, questa sicuramente non è un’occasione da lasciarsi sfuggire! La questione è semplice: se le cose andranno per il verso giusto, sarà possibile anche passare ad un’assunzione a tempo indeterminato. Molto spesso, infatti, sono proprio gli stage e i tirocini che aprono le porte del lavoro ai giovanissimi.

Leggi anche:  Il M5s non si sfila sulla fiducia, ma il banco di prova è al Senato

Un’altra valida mossa sarebbe quella di contattare le agenzie del lavoro interinale le quali si mettono alla ricerca di candidati per aziende di diverso tipo. In questo modo, in un certo senso, si potrà anche scegliere il proprio lavoro. Poi, per i più temerari, si potrebbe provare ad essere un professionista freelance e, perché no, iniziare dal basso di una qualsiasi realtà lavorativa. Ad esempio, nei grandi negozi si inizia come commessa/o per poi diventare manager e così via.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità – 104 e news

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News