Cosa porterà Conte mercoledì sul tavolo di Draghi

È stato rimandato a mercoledì l’incontro chiarificatore tra Draghi e Conte: il leader del M5S ha già tre colpi in canna e il premier è disposto ad ascoltare.

L’incontro tra il premier, Mario Draghi, e il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, era stato programmato da giorni, ora disdetto e rimandato all’ultimo minuto alle 16.30 di mercoledì a causa della necessaria presenza del presidente del Consiglio in Trentino, in seguito della tragedia della Marmolada avvenuta ieri.

Ma le intenzioni di Conte sono chiare ormai da tempo, e uno degli obiettivi principali è quello di capire quanto peso effettivo abbia il M5S nella maggioranza di Governo dopo la dipartita di Luigi di Maio e la fondazione del nuovo «Insieme per il futuro». Per ottenere questo testa a testa tanto atteso, Conte ha colto al balzo la palla delle presunte dichiarazioni che Draghi avrebbe pronunciato indicandolo quale leader politico inadatto al ruolo ricoperto (affermazioni fin da subito smentite dal premier). Ma ora l’ex presidente del Consiglio punta a una discussione politica avente ad oggetto tre temi principali: il superbonus, la revisione del reddito di cittadinanza e una scelta condivisa sul termovalorizzatore di Roma. Di salario minimo per il momento non se ne parlerà, anche se resta uno dei cavalli di battaglia pentastellati.

Leggi anche:  Il cavallo del fisco galoppa in campagna elettorale

Al di là delle riforma, Conte ha dichiarato di ritenere fondamentale una dialettica politica, anche in questo contesto critico ed emergenziale: una delle paure del M5S, infatti, è quella che, a causa dell’inflazione (ormai attestata all’8%), sempre più famiglie rischino di indebitarsi.

L’ipotesi di uno strappo non è né scongiurata né auspicata, nonostante sia sempre stata negata dall’attuale premier. Conte ha già dichiarato che il M5S dovrà decidere se continuare a stare in un Governo in cui non si sente ascoltato o se sarà necessario dividere le strade cercando di portare avanti le proprie idee, offrendo prospettive e soluzioni differenti. Per il momento, comunque, l’idea è quella di trovare un punto di incontro con Draghi. Il primo banco di prova sarà il Dl aiuti, di cui proprio in queste ore si sta discutendo, e che ha già visto una pioggia di interventi M5S in sede di discussione generale in aula alla Camera. Una modalità spesso attivata dell’opposizione per fare ostruzionismo, ma che oggi, complice il malessere pentastellato in ore concitate per la permanenza al Governo, viene lanciato come un segnale di fumo, hanno spiegato diversi eletti.

Leggi anche:  Harry Potter record al Box Office dopo 20 anni

Da parte del premier Mario Draghi, comunque, in merito al faccia a faccia chiarificatore con il leader del M5S Giuseppe Conte, «c’è ascolto e massima attenzione» ai temi del Movimento come a quelli di altre forze politiche, ma «l’agenda resta la stessa e le sfide che attendono il Governo non possono essere eluse, anche alla luce del Pnrr»: questo il ragionamento del presidente del Consiglio. A tutti coloro che lo hanno sentito Draghi ha ribadito con forza che non ha mai ha detto le parole che gli sono state attribuite dal sociologo Domenico De Masi, ovvero di volere Conte fuori dalla guida del Movimento. Una certezza che mercoledì il premier ribadirà al leader pentastellato.

Leggi anche:  Napoli, lavoravano in nero e percepivano reddito di cittadinanza


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook