Covid, Gimbe: epidemia rallenta ma tanti morti e stress intensive


Roma, 1 apr. (askanews) – Tremila decessi in una settimana e terapie intensive ancora sotto stress. C’è però la conferma che l’epidemia sta rallentando con una lieve riduzione dei nuovi casi. Sono i dati del monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe sulla situazione Covid-19 in Italia nella settimana 24-30 marzo; rispetto a quella precedente i ricoverati con sintomi aumentano del 2,8% e le terapie inensive del 4,8%. I decessi del 4,2%.”Per la seconda settimana si rileva una lenta discesa del numero di nuovi casi e del loro incremento percentuale – osserva Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione – anche se il dato risente di notevoli differenze regionali correlate al livello di restrizioni di 3 settimane fa”. In 9 Regioni, infatti, l’incremento percentuale dei nuovi casi è ancora in crescita, soprattutto in quelle che erano in area bianca o gialla (Calabria, Liguria, Sardegna e Valle d’Aosta). Al contrario si vedono riduzioni rilevanti in quelle che erano in rosso o arancione.Sul fronte ospedali, 13 le Regioni sopra la soglia d’allerta per le terapie intensive. Molto difficile la situazione in Lombardia e nelle Marche. Ancora a rilento, sottolinea Gimbe, la campagna vaccini, anche se ci sono molte differenze a livello regionale. Nel quadro nazionale, degli over 80 il 28,3% ha completato il ciclo vaccinale e il 27,4% ha ricevuto la prima dose. Ancora in partenza la fascia 70-79 anni e nessun dato disponibile sui fragili.



Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber