Dati Istat su povertà in Italia nel 2021: l’appello di Capone

paolo capone ugl

ROMA – “Allarmano i dati Istat sulla povertà assoluta in Italia che tocca 1,9 milioni di famiglie pari al 7,5% del totale. Si tratta di 5,6 milioni di individui ovvero il 9,4% della popolazione. Un tasso che anche nel 2021 si conferma ai massimi storici In Italia. Tra le famiglie povere, il 42,2% risiede nel Mezzogiorno e il 42,6% al Nord. Numeri impressionanti e inaccettabili che da un lato fotografano l’impatto economico e sociale devastante della pandemia, dall’altro dimostrano il fallimento delle misure come il reddito di cittadinanza volte ad abolire la povertà. Chiediamo, pertanto, al Governo e al Presidente Draghi di intervenire potenziando l’attuale rete di welfare e di protezione sociale per contrastare il fenomeno del progressivo impoverimento degli italiani. Al contempo, è prioritario investire massicciamente nelle politiche attive del lavoro mediante programmi di formazione e di riqualificazione dei lavoratori. Occorre, inoltre, favorire la creazione di nuovi posti di lavoro garantendo incentivi alle assunzioni. Soltanto sbloccando la leva occupazionale e riattivando il mercato del lavoro sarà possibile combattere la povertà e l’esclusione sociale”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito ai dati Istat sulla povertà in Italia nel 2021.

Leggi anche:  Bankitalia:economia Puglia +6% nel 2021,su export e occupati

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Paola Cortellesi, nella sua periferia per “Ritorno a Coccia di morto”

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook