DAZN, AGCOM per assicurare la miglior trasmissione della Serie A

Come ormai ben sappiamo, DAZN sarà l’emittente principale a cui l’Assemblea di Lega ha assegnato i diritti per la trasmissione di tutte le partite di Serie A (sette in esclusiva e tre in condivisione) per il prossimo triennio 2021-2024 ed in collaborazione con TIM, utilizzando la rete Internet. Si tratta di una novità che può gravare molto sul regolare funzionamento della rete. A tal proposito è intervenuta l’Autorità Garante per la Garanzia nelle Comunicazioni (AGCOM), che nel Consiglio di ieri 24 giugno, ha deciso di adottare due finalità di provvedimento affinché il servizio funzioni perfettamente ed in modo che non vada a creare danno ai clienti ed agli utenti della rete.

Il presidente di AGCOM, Giacomo Lasorella, ha spiegato che l’atto di provvedimento è necessario sotto diversi aspetti. Il primo è quello di garantire a tutti gli utenti una rete affidabile e veloce anche in presenza di eventi mediatici importanti. In questo modo vengono tutelati anche i clienti che sono abbonati a DAZN e, al tempo stesso, viene affermato il principio che le piattaforme non possono sottrarsi agli impegni derivanti dalla tenuta complessiva del sistema. In maniera dettagliata, il comunicato stampa emanato dall’AGCOM prevede che vengano evitati fenomeni di congestione della rete, conseguenti agli elevati picchi di traffico che potrebbero insorgere in concomitanza alla trasmissione simultanea di una o più partite di calcio. Infine, lo scopo è quello di prevenire i disservizi per gli abbonati ed ostacolare il deterioramento della qualità del servizio di accesso ad Internet per tutti gli utenti.

Secondo l’Atto di indirizzo, discusso nel Consiglio di ieri, DAZN e gli operatori di rete differenti da TIM, prima che inizi la prossima stagione di Serie A, dovranno specificare le modalità operative di distribuzione del traffico all’interno delle proprie reti e gli eventuali disservizi, sfruttando soluzioni tecniche che si basano sulle Content Delivery Network (CDN). In modo specifico, la piattaforma dello sport in streaming dovrà fornire agli operatori con copertura a banda larga nazionale (come Fastweb, Vodafone, WindTre) dell’ordine del 15%, apparati di memorizzazione (caching) e la trasmissione da integrare nelle proprie reti di trasporto (c.d. “DAZN Edge”). L’Autorità Garante per la Garanzia nelle Comunicazioni manterrà alta l’attenzione sulle decisioni ed iniziative che prenderanno le parti.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook