Diritti tv, Serie A paralizzata: 11 voti per Dazn, 9 astenuti. Slitta la decisione

Condividi articolo tramite:


Serie A

La partita non s’è ancora sbloccata. Dietro all’ennesima fumata grigia sull’assegnazione dei diritti tv per la Serie A c’è un vero e proprio stallo che paralizza la Lega. La matematica, del resto, non è un’opinione: nel voto tenutosi ieri in assemblea – la riunione è avvenuta da remoto – su 20 club, 11 hanno votato in favore di Dazn (Juve, Inter, Milan, Lazio, Napoli, Verona, Udinese, Atalanta, Fiorentina, Parma e Cagliari) e 9 si sono astenuti. Non ha raccolto preferenze Sky. Dunque nulla di fatto, visto che il quorum è fissato a 14 preferenze.

L’impasse è dovuto al fronteggiarsi di due fazioni: una spinge per assegnare i diritti tv a Dazn (offerta di 840 milioni per sette gare in esclusiva e tre in coabitazione con Sky per altri 70 milioni), l’altra invece preme per risolvere prima la questione legata alla costituzione di una nuova media company partecipata da fondi di investimento, pronti a elargire alle società in crisi 1,7 miliardi​. Per uscire dal muro contro muro, il Presidente della Lega Paolo Dal Pino porrà al prossimo ordine del giorno anche l’operazione con il consorzio CVC-Advent-FSI, rispetto alla quale – riporta Il Corriere – mancherebbe solo un voto per raggiungere il quorum e abbracciare la svolta.

Leggi Anche |  Temptation Island: Marcuzzi fatta fuori? Le coppie papabili di Bisciglia

A rendere il clima ulteriormente teso, lo scontro a distanza tra Dazn e Sky, inaspritosi proprio alla vigilia dell’assemblea con una lettera di protesta inviata alla Lega dall’Amministratore delegato di Sky Italia Maximo Ibarra. Nella mail, il top manager segnalava “potenziali criticità concorrenziali e di compatibilità con la legge Melandri” in merito all’accordo tra Tim e Dazn. Polemica la posizione della Juve al riguardo: secondo fonti di stampa, in assemblea Agnelli avrebbe rilevato che le mail inviate ad asta chiusa non sono da prendere in considerazione.

Secondo indiscrezioni, la tv satellitare avrebbe però un’ultima possibile chance da giocarsi. Eleven Sports, piattaforma online di proprietà del numero uno del Leeds Andrea Radrizzani, avrebbe presentato – scrive Il Sole24Ore – una proposta di 110 milioni di euro per la creazione del canale della Lega. Un assist a Sky, che sommando i propri 750 milioni (circa 90 in meno rispetto a quelli offerti da Dazn) a quella cifra, avrebbe la possibilità di rientrare in partita. Ma bisogna fare in fretta: c’è tempo solo fino al 29 marzo.

Leggi Anche |  Guarda il teaser trailer di Vita da Carlo pubblicato da Prime Video

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le notizie di attualità, serie tv, stasera in tv. Nel nostro sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicate tutte le notizie di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter riunire e cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi Anche |  IL SEGRETO marzo 2021 anticipazioni e trame spagnole

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: