Domenico Zurlo Una fuga da thriller, degna di una serie tv alla Prison Break

Condividi articolo tramite:

Domenico Zurlo
Una fuga da thriller, degna di una serie tv alla Prison Break o di pellicole cult come Fuga da Alcatraz, ma con un modus operandi da narcos messicani. Sei detenuti palestinesi sono evasi dal carcere di Gilboa, nel nord di Israele, in una fuga rocambolesca quanto ben orchestrata: i sei, tutti esponenti di rango della Jihad islamica e tutti coinvolti in atti di terrorismo, sono scappati attraverso un tunnel scavato sfruttando un difetto strutturale delle fondamenta del carcere. Come il boss del narcotraffico El Chapo, protagonista di molteplici fughe in cui utilizzava lunghe gallerie sotterranee, i sei jihadisti sono riusciti a lasciare il carcere e hanno squarciato il velo sulle clamorose falle del sistema di sicurezza israeliano.
Il premier Naftali Bennett ha parlato di «fatto grave» per il quale «occorre uno sforzo complessivo da parte di tutti i servizi di sicurezza». Una caccia all’uomo è in corso per riacciuffare i detenuti in fuga, dal profilo criminale imponente: il più noto è il 45enne Zakaria Zuveidi, soprannominato lo Sceriffo di Jenin, ex comandante delle Brigate Martiri di Al Aqsa, braccio militare di Fatah. I suoi compagni di fuga sono esponenti dell’ala militare condannati a vari ergastoli: tra loro spicca Mahmoud Ardah, in carcere dal ’96 e considerato l’Emiro dell’organizzazione.
Secondo le prime indagini i sei, che erano rinchiusi nella stessa cella, hanno impiegato diversi mesi per scavare il tunnel, partendo dal pavimento del bagno in una parte della prigione vicina alle mura esterne. Quasi impossibile che abbiano fatto tutto da soli: secondo gli inquirenti qualcuno li ha aiutati dall’esterno, comunicando con loro con un cellulare fatto entrare illegalmente. Festa grande a Jenin, la loro città natale in Cisgiordania, dove sono stati segnalati spari celebrativi. E Hamas, tramite il portavoce Fawzi Barhum, esulta: «il ritorno in libertà dei sei prigionieri malgrado tutte le misure di sicurezza rappresenta un atto di eroismo. È un successo per tutti i detenuti palestinesi».
riproduzione riservata ®

Leggi Anche |  Reggio Calabria, dopo tre anni si chiude in maniera egregia il mandato del Prof. Ferrara: è anche merito suo se l'Università Mediterranea è ...

Ultimo aggiornamento: Martedì 7 Settembre 2021, 05:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi Anche |  Da domani la mostra "Dark Matter" a Palazzo Natta

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: