Dopo Amazon a Starbucks nasce il primo sindacato interno in un negozio Apple negli Usa

I dipendenti della filiale Apple di un sobborgo di Baltimora, nel Maryland, precisamente a Towson, ha approvato la formazione di una organizzazione interna che rappresenti i lavoratori. È la prima volta per il colosso tecnologico. Dei 110 dipendenti della filiale, 65 hanno votato a favore e 33 contro. Si aggiungono al fenomeno che si sta delineando nei settori della vendita al dettaglio, dei servizi e della tecnologia degli Stati Uniti, che punta a un’organizzazione per una maggiore tutela sul posto di lavoro.

Il voto è stato promosso dal gruppo di dipendenti chiamato AppleCORE (Coalition of Apple Retail Employees), che chiede di decidere su stipendi, orari e misure di sicurezza. «L’abbiamo fatto, Towson. Abbiamo vinto«, è stata l’esultanza su Twitter.

Leggi anche:  Ulisse anticipazioni 7 maggio 2022: Alberto Angela racconta la scomparsa del Neanderthal

La direttrice delle risorse umane, Deirdre O’Brien, aveva visitato il negozio a maggio per rivolgersi ai dipendenti. «È un vostro diritto aderire a un sindacato, ma è anche un vostro diritto non aderire», aveva detto. E aveva spiegato che la presenza di un intermediario avrebbe potuto complicare i rapporti tra l’azienda e i dipendenti.

L’affermazione sindacale in un Apple store segue quella di aprile nella sede di New York, di Amazon, altro gruppo che ha cercato di contrastare gli sforzi dei lavoratori per organizzarsi. E a dicembre lo stesso era accaduto in un caffè Starbucks. Si conferma quindi una nuova tendenza alla sindacalizzazione negli Stati Uniti, anche grazie all’appoggio esplicito di Joe Biden. Un fenomeno registrato nei negozi al dettaglio, nei ristoranti e nella compagnie tech, dalla catena di prodotti outdoor Rei al produttore di videogiochi Ravem Software. I lavoratori si uniscono per chiedere salari più alti, maggiori benefit e per essere consultati per le misure anti-Covid.

Leggi anche:  GDF, reddito di cittadinanza: da inizio anno in Lombardia frodi per 82 mln Fontana 'preoccupante' - Milano Post

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  'A letto per 800 euro? Quasi quasi…'/ Camilla Lucchi (influencer) 'Capisco chi lo fa'

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook