Draghi omissis o quasi, quando ha detto: altri paesi hanno tassato i loro contribuenti per dare soldi all’Italia

Tutti contenti e solerti nel riportare Mario Draghi che dice: l’Italia ce la farà chiunque governi. Tutti o quasi meno solerti nel riportare lo stesso Mario Draghi che dice: ci sono paesi del Nord Europa che hanno tassato i loro contribuenti per dare soldi all’Italia. Già, non lo sapevate? E come facevate a saperlo se l’intera comunicazione politica, sindacale, corporativa e informativa omette da sempre da dove vengono i 200 e passa miliardi che la Ue presta o regala all’Italia?

Il racconto è quello di una Ue che pesca i miliardi dalla sua inesauribile cassaforte. L’omissis è che quella cassaforte, peraltro non inesauribile, si riempie con i soldi delle tasse che pagano i contribuenti. E se dei circa 700 miliardi del Recovery Plan europeo l’Italia ne prende da sola 200 abbondanti (la maggior porzione) vuol dire che contribuenti di altri paesi hanno pagato qualcosa delle loro tasse per dare soldi all’Italia. E che i rispettivi governi hanno deciso che così fosse.

Leggi anche:  Reddito cittadinanza, Orlando "Non risulta uso abnorme distorto"

Ma chi glielo dice agli italiani?

Ve l’immaginate un governo Meloni ma anche un governo Letta che dica papale papale agli italiani: guardate che siete, siamo i debito e non in credito, guardate che altri governi di altri paesi hanno destinato una parte delle tasse (delle tasse!) pagate dai loro cittadini alle nostre casse?

Chi glielo dice agli italiani divisi su tutto ma unanimi nel lamentare carenza di risorse e fondi che nei due anni della pandemia stipendi, cassa integrazioni, ristori, sussidi, rimborsi sono stati pagati di fatto dalla Bce che comprava il nostro debito? Che abbiamo campato grazie alla Banca centrale e all’Unione monetaria? Già, chi glielo dice? Neanche Draghi può dirglielo, anzi lui lo dice. Ma perfino su Draghi cala su questo punto un dolcissimo omissis, una omissione di ordine pubblico e di pubblica pietà.

Chi glielo dice che possono stufarsi?

I contribuenti e i governi di altri paesi possono stufarsi, chi glielo dice agli italiani? Stufarsi di pagare con un po’ delle loro tasse la riforma del sistema socio economico italiano. Riforma verso la quale gli italiani, categoria per categoria, recalcitrano. Italiani che stanno per votare in gran numero Giorgia Meloni che vuole ricontrattare i miliardi del Pnrr, come fossimo noi italiani a dare e gli altri a prendere da noi.

Leggi anche:  Cosplay Life: la passione per il cosplay su Twitch

Italiani che stanno per votare per chi vuole fare più debito, più debito per pensioni più presto, meno tasse per tutti o meno tasse per quella metà di italiani che già fiscalmente vive alle spalle dell’altra metà, un mensilità di stipendio in più per tutti, reddito di cittadinanza e bonus per sempre…Questo il menù tra cui gli italiani elettori possono scegliere. Doveroso l’omissis sul prezzo e soprattutto questione di salute pubblica l’omissis sul fatto che gli altri governi e rispettivi contribuenti si possono stufare. A saperlo potremmo essere stroncati da una overdose di realtà o spinti a buttarci dalla finestra da un raptus di sovranismo.

Fonte e diritti articolo

Leggi anche:  Bonus 100 euro ex Renzi Braccianti agricoli: quando arriva sulla Disoccupazione agricola 2022?

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook