è il Paese Nato con più benefici da Putin- Corriere.it

Il bonus Putin

Cos uno dei Paesi pi filo-atlantici al mondo si ritrova oggettivamente a godere moltissimo, sul piano finanziario, della destabilizzazione generata dalla Russia. La Norvegia si trova di fatto a ricevere un bonus-Putin che potrebbe finire per valere – se questi prezzi del gas persistono – circa il 5% del suo prodotto interno lordo all’anno. Se distribuito direttamente alla popolazione del Paese nordico, il bonus-Putin diventerebbe un assegno equivalente ad almeno quattromila euro per abitante all’anno.

Come cresciuto il fatturato norvegese

Quanto a questo, i dati riportati da Eurostat sulle importazioni di gas naturale nell’Unione europea sono emblematici. L’agenzia statistica di Lussemburgo mostra come prima della crisi, in un mese piuttosto tipico, il fatturato delle forniture di gas naturale del colosso pubblico di Oslo Equinor in Europa fosse di circa duecento milioni al mese. Per esempio nel gennaio del 2020, prima della pandemia, la Norvegia ha venduto metano in Europa per 256 milioni di euro; l’anno dopo – gennaio 2021 – le economie del continente erano ancora fiaccate dai lockdown e il fatturato del gas norvegese era sceso a 210 milioni. Ma andando avanti di un altro anno, quando la guerra ormai appariva imminente, nel gennaio di quest’anno la Norvegia fattura per il gas in Europa due miliardi di euro (1,97 per l’esattezza). La crescita quasi di dieci volte e corrisponde a un aumento di prezzo del mercato spot, quello della piattaforma Ttf di Amsterdam, da meno di 20 euro per megawattora all’inizio del 2020 o del 2021 a circa 90 euro a megawattora all’inizio del 2022.

Leggi anche:  É sempre mezzogiorno | Ricette | Puntata 25 marzo 2021
20 miliardi di incassi in pi

In aprile scorso, dopo due mesi di guerra in Ucraina, il prezzo del gas sfiorava i cento euro a megawattora e Equinor a Oslo incassava 2,2 miliardi di euro dai suoi partner europei: esattamente dieci volte pi di un anno prima (222 milioni) e dodici volte di pi di due anni prima (180 milioni). Di questo passo, per la Norvegia il bonus Putin quest’anno potrebbe valere quasi venti miliardi di euro di incassi in pi solo sul gas naturale, rispetto ad un anno ordinario.

N il governo di Oslo, n il suo gruppo delle fonti fossili Equinor hanno mai mirato a tutto questo. L’enorme aumento dei ricavi dipende dall’applicazione di contratti che sono stati liberamente firmati dalle parti molto prima della guerra in Ucraina. Oggi questi vengono solo rispettati. Ma il paradosso del bonus Putin resta comunque profondamente imbarazzante per i norvegesi, che si arricchiscono grazie alle difficolt del resto d’Europa a causa del ricatto del Cremlino. E non hanno mai esteso un gesto di solidariet finanziaria al resto d’Europa. Di certo, questo vicenda mostra che un tetto al prezzo del gas riservato solo alle forniture russe non aiuterebbe granch: il bonus si trasferirebbe solo pi a Ovest e pi a Nord, mentre Germania e Italia rischiano di scivolare in recessione.

Leggi anche:  Preparare e organizzare l’orto perfetto in primavera potrebbe diventare facilissimo se impariamo questi trucchetti e stiamo attenti a questi pericoli

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Anticipazioni Tempesta d'Amore, la puntata di oggi 14 Giugno

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News