El Internado Las Cumbres: intervista a Asia Ortega e Albert Salazar


Ha esordito venerdì 19 febbraio El Internado: Las Cumbres su Amazon Prime Video.

Rivisitazione contemporanea di El Internado: Laguna Nera, che tra il 2007 e il 2010 conquistò la Spagna contribuendo a lanciare la carriera di Blanca Suárez e Ana De Armas, la serie infonde elementi paranormali in quello che all’apparenza sembra un teen drama che ambisce a inseguire il trend lanciato da Élite – con quest’ultima del resto, condivide anche una protagonista.

La premessa si spiega da sé. In un’accademia per giovani considerati irrecuperabili dalla società, a partire da serie di strani incidenti, affiora una congiura legata ai misteri del luogo e del monastero adiacente.

continua a leggere dopo la pubblicità

Nonostante le divise da istituto privato, le sette segrete e la schiera di giovani protagoniste e protagonisti tra cui spicca Mina El Hammani, El Internado: Las Cumbres assomiglia più ad una versione tetra de Il Collegio, il docu-reality che spopola su Rai Due, che alla serie Netflix a cui sarà inevitabilmente paragonata.

La serie creata da Laura Belloso, anche ideatrice dell’originale, manca di ironia. Questi giovani, già gravati dalle atmosfere cupe e dal senso di imminente pericolo che pervade, talvolta insensatamente, ogni inquadratura, tendono a prendersi un po’ troppo sul serio. Si può sospendere la nostra incredulità di fronte ad una loggia di medici della peste risalente al sedicesimo secolo.

Tuttavia, la consapevolezza manifesta che la storia raccontata è over the top sin dal suo principio, è l’arma segreta che ha consentito a serie come How to get away with Murder e Pretty Little Liars, seminali nel genere del mystery contemporaneo, di conquistare un ampio pubblico. Poco male: El Internado: Las Cumbres avrà sicuramente il tempo per aggiustare il tiro.

Asia Ortega: “Uniti, si vince”

Quello che funziona, di questa serie a tratti farraginosa, è il suo cast. A partire dai suoi due protagonisti. Asia Ortega interpreta Amaia Torre, la più ribelle del corpo studentesco di Las Cumbres. Dopo aver tentato la fuga con il fidanzato Manu (Carlos Alcaide), Amaia farà ritorno all’istituto per svelare il mistero attorno alla sua scomparsa.

continua a leggere dopo la pubblicità

Non conoscevo la serie originale” racconta a Tvserial.it la venticinquenne attrice e ballerina, già vista nella serie catalana Le ragazze dell’hockey. Del suo personaggio, Ortega ama il suo spirito indomito: “La sua forza e la sua ribellione mi hanno spinto a voler prendere parte ha questa serie” dice Asia, che aggiunge: “Amaia rappresenta il coraggio nella serie, e credo che il mondo abbia bisogno di donne come lei”.

Come è rivelato in una scena che la vede oggetto di abuso da parte della preside Mara (Natalia Dicente), Amaia è affetta da sordità e fa ricorso a due impianti cocleari per sentire. “È stato un lavoro piuttosto profondo, perché ho cercato di integrare questo elemento in me”, rammenta Ortega, che dice di essere stata lei a voler conferire questo aspetto ad Amaia.

Il messaggio della serie, secondo Asia Ortega, è chiaro: “Tutto si può realizzare, se le persone restano unite”. L’importante è conoscere sé stessi, accogliendo le proprie debolezze e prendendo consapevolezza dei propri punti di forza, dice l’attrice. “Soprattutto,” riflette, per poi concludere, soppesando con cura le parole: “se non ce la si fa da soli, si può sempre chiedere aiuto ai propri amici”.

Albert Salazar: “Paul, protettivo come me”

Quando ho letto la parte di Paul, sono impazzito: adoro il suo modo di fuggire dalla realtà in cui vive grazie ai libri che legge”. Mentre parla della prima volta che fece la conoscenza del suo personaggio, gli occhi di Albert Salazar si riaccendono.

continua a leggere dopo la pubblicità

Paul Uribe, il protagonista maschile della serie, è cauto e riflessivo. Finito all’istituto insieme alla sorella Adele (Daniela Rubio), il suo sogno è quello di fuggire lontano da lì e trovare finalmente pace ai suoi turbamenti interiori.

Coetaneo di Asia Ortega, l’attore barcellonese ha raccontato di essere riuscito ad entrare in sintonia con il suo personaggio grazie a ciò che li accomuna. “Il rapporto di Paul con  Adele mi ha ricordato quello con mio fratello” confessa Albert Salazar, che aggiunge: “Siamo entrambi protettivi nei confronti della nostra famiglia. Paul è un ragazzo molto leale ai sui amici, che sono pochi, e questa è un’altra cosa che condividiamo”.

Le somiglianze non si limitano soltanto al carattere, dice Salazar. “Come attore tendo ad essere impulsivo, reagisco all’istante”, confessa Albert. Per padroneggiare la calma che contraddistingue il suo personaggio, l’attore ha lavorato di sottrazione. “Con Paul, mi sono impegnato molto sulla pazienza e sul provare ad essere più sereno”, dice Albert Salazar.

In apertura di post il video integrale con il racconto di Asia Ortega e Albert Salazar riguardo all’esperienza di El Internado: Las Cumbres, in streaming ora su Amazon Prime Video.

continua a leggere dopo la pubblicità

Di seguito trovate l’intervista esclusive con le altre protagoniste della serie Natalia Dicenta (Mara) e Mina El Hammani (Elvira).

Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber