Elezioni, Berlusconi: “Sentenze di assoluzione siano inappellabili”. Renzi: “Vorrei un confronto con lui”. Provenzano (Pd): “Repulisti nelle liste? Accuse ridicole”. Meloni …

Mancano 39 giorni al voto del 25 settembre. La caduta del governo va attribuita alla volontà di Mario Draghi, Enrico Letta e Luigi Di Maio. C’è questa convinzione nelle parole del leader del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, intervistato dal direttore de La Stampa, Massimo Giannini, per la trasmissione “30 minuti al Massimo” (qui la versione video integrale). Poi elenca i cardini della ricetta 5Stelle in vista del voto: «No al presidenzialismo, serve un limite costituzionale ai mandati. A parità di salario sperimenteremo la settimana di 36 ore. Il Pd? Grande delusione».
Ma nel movimento fondato da Beppe Grillo è tensione, fratelli e collaboratori alle parlamentarie: è la carica dei fedelissimi. Tutti in fila per incassare il voto online degli attivisti.
Anche in casa degli ex alleati del «campo largo» le cose non vanno meglio. Fatte le liste elettorali, nel Pd c’è una raffica di big esclusi o candidati in seggi ad alto rischio, oltre a veleni tra le correnti.
Il rebus liste agita anche il centrodestra: Fratelli d’Italia a caccia di volti noti.
Nel Terzo Polo la giornata si apre con la proposta di Azione e Italia Viva del «sindaco d’Italia». «È giusto che i cittadini scelgano – spiega Matteo Renzi a Rtl –, con l’elezione diretta. Io preferisco un meccanismo semplice, come il sindaco d’Italia. Quando si sceglie un sindaco – i cittadini lo sanno – al primo giro si vota il candidato preferito; poi al ballottaggio si vota quello che “dispiace” di meno, perché magari il tuo candidato non ce l’ha fatta a superare il primo turno. Questa è la democrazia che funziona. Il meccanismo del “sindaco d’Italia”, sarà nel programma di Azione-Iv, che verrà illustrato domani».

Segui gli aggiornamenti
10.45 – Calenda: il rigassificatore va fatto a Piombino
«In Italia abbiamo bisogno di due rigassificatori e 11 termovalorizzatori. Si può discutere con le popolazioni, per carità va fatto, e dare delle compensazioni, ma alla fine si fa. Si tratta di buon senso. Bisogna fare i rigassificatori perché bisogna accedere al gas liquido. Nella strategia energetica nazionale, cancellata da Di Maio, prevedevo due navi di rigassificazione esattamente come vengono previste ora. E va fatto a Piombino e per quelli che dicono che è pericoloso ricordo che nel porto di Barcellona c’è una nave di rigassificazione». Così il leader di Azione Carlo Calenda, a SkyTg24.

10.40 – Calenda: Draghi è stato fatto saltare mentre lottava sul gas
«Sul gas Draghi stava conducendo una battaglia sacrosanta. Berlusconi, Salvini, 5 Stelle e Fratoianni l’hanno fatto saltare mentre conduceva questa battaglia, e adesso come la fa sapendo che è un governo a termine? Abbiamo levato a Draghi la forza per andare a fare questa battaglia in Europa, ed è drammatico perché questo conto lo pagano le imprese e i consumatori». Così il leader di Azione Carlo Calenda, ospite di SkyTg24.

10.34 – Crisanti (Pd): con Salvini al Governo 300mila morti di Covid al posto di 140mila
«Salvini critica la mia candidatura con il Pd? Forse dovrebbe pensare a tutti gli errori di valutazione che ha commesso, sia in politica estera che sulla sanità pubblica. Se fossimo stati nelle sue mani, ora ci sarebbero 300mila vittime di Covid al posto di 140mila e saremmo allineati con Putin. Salvini critica me, ha altre cose a cui pensare». Così il virologo Andrea Crisanti, candidato nelle liste del Partito democratico, a Radio Capital.

10.25 – Renzi: vorrei un confronto con Berlusconi
«Mi piacerebbe fare un confronto con Berlusconi, in Lombardia mi candiderò nella sua stessa circoscrizione». Lo ha detto il leader di Italia viva Matteo Renzi, intervistato da Rainews24.

10.08 – Zan: avanti con il matrimonio egualitario 
«Per prima cosa vincere, quindi ripresentare il ddl Zan e la proposta sul matrimonio egualitario: il Pd ha i diritti nel suo Dna». A dichiararlo a Repubblica è il deputato dem Alessandro Zan che ha dato il nome alla legge contro l’omotransfobia fermata dal Senato. Tutto il Pd sostiene il matrimonio egualitario, «è nel programma», spiega il deputato. «Il principio che vi sottende è che non ci sono cittadini di serie A e di serie B. Per le coppie dello stesso sesso è stabilita ora una disparità di trattamento». «Decisivo è stato Letta – afferma l’attivista per i diritti Lgbt – a inserire nel programma dem il matrimonio egualitario, che è un punto da cui non si torna più indietro». Sul versante dei diritti, il dem si dice preoccupato qualora il voto premiasse le destre. «Orban ha fatto una legge per impedire alle persone trans di cambiare nome dopo il completamento della transizione. Meloni potrebbe fare la stessa cosa – rileva Zan – Siamo davanti a un bivio: l’Italia rischia di scivolare fuori dall’Europa della cultura e dei diritti». Sulla dem Monica Cirinnà, che in un primo momento aveva rifiutato la candidatura per poi accettarla, risponde: «Ha accettato la sfida, ed è quello che conta. Monica è una guerriera: avrà un grande risultato», commenta il collega di partito.

Leggi anche:  Questo da 1000 non c'è più ma ora puoi richiedere un nuovo bonus 500, se ti affretti

10.03 – Il 7 e il 15 settembre confronti tra leader delle diverse formazioni politiche
«In vista della tornata elettorale del 25 settembre, nel più ampio contesto delle iniziative editoriali già avviate, la Rai inviterà al confronto i leader delle diverse formazioni politiche. Il Tg1 e la Direzione Approfondimento organizzeranno due Serate Speciali – Il confronto in cui si realizzerà un dibattito elettorale televisivo secondo un format prestabilito». Lo annuncia l’Azienda di Servizio Pubblico in una nota. «Esattamente come accade in occasione dei grandi appuntamenti elettorali internazionali – si anticipa – sarà predisposto un sistema di “regole d’ingaggio” puntualmente definite per garantire ai protagonisti parità di condizioni e, al contempo, per assicurare ai telespettatori un dibattito che sia quanto più approfondito e coinvolgente». La messa in onda dei confronti è stata programmata «per la prima metà di settembre (nella sera del 7 e in quella del 15) e naturalmente, sarà soggetta alla formalizzazione delle liste elettorali e alla disponibilità delle stesse a partecipare».

Leggi anche:  Obbligo vaccinale e terza dose, Draghi: 'Sì e Sì' (i commenti della politica)

09.45 – Calenda: molto equivoco il rapporto di Meloni con il Fascismo
«Se la gente votasse Meloni e non la fiamma, non avrebbero messo la fiamma nel simbolo. Allora perché l’hanno messa? La realtà è che è molto equivoco il rapporto della Meloni col fascismo, ma il tema non è il ritorno al fascismo, ma l’anarchia. Votare Meloni vuol dire essere isolati internazionalmente, far saltare il Pnrr, non essere nella cabina di regia che gestisce il quantitative easing, essere messi in una condizione di estremo in isolamento. Per una Paese che vive di made in Italy e di protezione finanziaria europea è grave». Lo ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, ospite di SkyTg24. «Io sono l’unico leader – ha aggiunto Calenda – che ha detto “brava” alla Meloni. Il problema è che due giorni dopo ha messo il simbolo di un partito fascista nel suo simbolo. Dico alla Meloni: all’estero non parlano tanto di fascismo, ma lo prendono molto sul serio. Se tu hai nel tuo logo un simbolo fascista non ti stringono la mano, perché il fascismo è considerato tabù. Consiglio alla Meloni di stare molto attenta al disastro che può provocare all’Italia, non chiarendo questa posizione», ha concluso il leader di Azione.

09.37 – Berlusconi: sentenze di assoluzione siano inappellabili
«In Italia, ogni anno migliaia di persone vengono arrestate e processate pur essendo innocenti. Il processo è già una pena, che colpisce l’imputato, ma anche la sua famiglia, i suoi amici, il suo lavoro. Per questo non deve trascinarsi all’infinito, in appelli e controappelli. Quando governeremo noi, le sentenze di assoluzione, di primo o di secondo grado, non saranno appellabili. Un cittadino – una volta riconosciuto innocente – ha diritto di non essere perseguitato per sempre. Anche perché perseguitare gli innocenti significa lasciare i veri colpevoli in libertà». Lo ha detto il presidente di Fi, Silvio Berlusconi, nella sua «pillola elettorale».

Leggi anche:  Bonus TV, nuovo sconto da 50 euro per il satellitare: novità nel Decreto Aiuti bis

09.30 – Meloni attacca il Rdc: ha fallito, va sostituito
«Pronti a combattere la povertà investendo sul lavoro. Il Rdc ha fallito, vogliamo sostituirlo con uno strumento a tutela dei soggetti fragili. Chi può lavorare deve essere aiutato a trovare lavoro: è questo l’unico modo per sconfiggere davvero la povertà, non l’assistenzialismo» Così la leader di FdI su Twitter.

09.16 – Provenzano (Pd): repulisti antirenziano nelle liste? Accuse ridicole
«Nella composizione delle liste non ci sono state “purghe” contro i fedelissimi di Renzi rimasti per scelta nel Pd». Lo assicura il vice segretario dem, Giuseppe Provenzano, in un’intervista al Corriere della Sera. «Siamo stati il primo partito ad approvare le candidature, quasi all’unanimità. La stagione di Renzi nel Pd è superata da tempo, le sue liste elettorali furono un Armageddon contro chiunque non la pensasse come lui. Stavolta non è andata così, l’accusa è ridicola. Mi pare che l’attenzione alle nostre liste sia comunque un buon segno per la democrazia, semmai mi colpisce una certa indifferenza verso quelle degli altri. La maggior parte delle critiche arriva da persone che nemmeno si sognerebbero di votarlo, il Pd», ha detto Provenzano.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook