Elezioni, Meloni torna ad attaccare il reddito di cittadinanza: ‘Stupido e diseducativo’. Agli alleati: ‘No a promesse irrealizzabili’

“Una misura stupida, controproducente e diseducativa che disincentiva al lavoro” e che “va abolita”. Giorgia Meloni torna all’attacco del reddito di cittadinanza e rilancia il suo programma sostenendo che uno Stato giusto “non disturba chi lavora”: “La ricchezza la creano le imprese e i lavoratori e non i decreti”, dice, proponendo la ricetta “più assumi meno paghi”. La leader di Fdi fa il punto sul programma elettorale del centrodestra in una intervista a Qn.

“Chi si aspettava un centro-destra diviso e litigioso, è rimasto deluso – dice – non do per vinte le elezioni perché le battaglie sono abituata a combatterle prima di darle per vinte, io voglio concentrarmi su che cosa posso tentare di fare per risollevare il Paese, senza promesse irrealizzabili”. Parlando della situazione economica Meloni sembra schierarsi contro gli eccessi della globalizzazione: “Ci hanno detto che la globalizzazione senza regole avrebbe fisiologicamente fatto aumentare la ricchezza per tutti e avrebbe democratizzato i sistemi autoritari e invece è avvenuto il contrario – evidenzia – la ricchezza si è polarizzata e concentrata verso l’alto, i regimi e le autocrazie hanno guadagnato campo nel mondo”. “Bisognerà prendere contromisure rispetto a queste tendenze e alle scelte fatte da un’Unione europea che non si è posta il problema di essere autosufficiente rispetto a catene di approvvigionamento vitali e a produzioni strategiche. Questo – osserva – non significa voler essere autarchici, ma significa cercare di essere padroni del proprio destino e non in balia degli eventi”.

Leggi anche:  Caf o Patronato, gli italiani si interrogano: ecco quali sono le differenze

Eppure le ricette che Meloni propone sembrano andare nella direzione opposta rispetto all’analisi. Tanto che “il punto primo” invocato dalla presidente di FdI nell’intento “di sostenere l’economia reale, il lavoro e chi crea ricchezza e vuole assumere” è quello di “togliere vincoli”. Serve poi “una misura che riduca il costo del lavoro prevalentemente lato lavoratore, come perfino Confindustria è arrivata a chiedere”. Sul fronte delle imprese, invece, per FdI la ricetta è “quella del più assumi meno paghi”. “In pratica – sostiene – più è alta l’incidenza dei dipendenti in rapporto al fatturato e meno tasse paghi. E si può fare sia con la super-deduzione del costo del lavoro sia con la riduzione dell’Ires”.

Leggi anche:  Dai menù più snelli al delivery: come cambiano i locali del "fuori casa"

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme
le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie
Peter Gomez


Sostienici ora


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Elezioni, si ricomincia: tra instabilità e memoria corta, torna il tempo della propaganda

next

Articolo Successivo

M5s, l’intervento di Grillo dopo la conferma dei due mandati: “Alcuni di noi sono caduti, molti contagiati da zombie. Ma vinceremo”

next

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Rapporto Inps, un lavoratore su 4 guadagna meno del reddito di cittadinanza

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook