Elezioni politiche 2022, Letta: “Forte ingerenza della Russia per favorire la destra”. Bonino: “5 milioni di italiani fuorisede non potranno votare”

“La Russia è entrata in questa campagna elettorale – dice il leader del Pd Enrico Letta al giornale spagnolo El Periódico – C’è una forte ingerenza della Russia a favore della destra, perché (il governo russo) sa che la nostra posizione continuerà ad essere in linea con la posizione contraria a Putin”. Emma Bonino, leader di +Europa, è preoccupata dall’astensione: “5 milioni di fuorisede, tanti giovani ma anche tanti lavoratori, non potranno votare. È dal 2017 che poniamo il problema”. La campagna elettorale prosegue, nonostante l’appello di ieri di Carlo Calenda a sospenderla e rinnovato oggi (“Non riuscite a fermarvi un giorno per prendere un impegno insieme su energia?”). La leader di FdI, Giorgia Meloni, è pronta “a dare un sostegno concreto alle famiglie. Aumenteremo l’assegno unico universale del 50%”, scrive su Twitter. Mara Carfagna si rivolge a Matteo Salvini: “Intendi o no confermare il 40 per cento delle risorse del Pnrr al Sud?”. Intanto, il prezzo del gas ieri ha toccato un nuovo record: 321 euro al megawattora. E il governo studia un nuovo decreto Aiuti. 

Verso le elezioni, la campagna elettorale in tempo reale 

“Al Voto” La newsletter per le elezioni | Rosatellum Legge elettorale, una spiegazione semplice 

 

Gelmini a Tajana: “Gestione fallimentare di Forza Italia. Fai autocritica”

“Forza italia ieri ha perso altri 4 Parlamentari, il movimento giovanile è in subbuglio e Tajani pensa ad attaccare me. Caro Antonio, quando fai un pò di autocritica sulla tua fallimentare gestione del partito che lo ha portato ai minimi storici e la smetti di insultare?”. Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le Autonomie.

 

Letta: “Nei collegi votare un altro candidato vuol dire aiutare la destra”

“È come dice Sandro Ruotolo. A Torre del Greco ci sarà un solo eletto e sarà chi prende più voti. Può essere lui, come speriamo, o la candidata della destra. Nessun altro candidato potrà arrivare primo. Votare lì per un altro candidato vuol dire aiutare la destra e ostacolare #Ruotolo”. Così Enrico Letta su Twitter rilanciando il post di Sandro Ruotolo.

 

Letta: “Forte ingerenza della Russia per favorire la destra”

 “C’è una forte ingerenza della Russia per favorire la destra” alle prossime elezioni. Così Enrico Letta in un’intervista allo spagnolo El Periodico.

 

Bonino: “5 milioni di fuorisede non potranno votare”

“Sono preoccupata dall’astensione e mi pongo il problema dei 5 milioni di fuorisede, tanti giovani ma anche tanti lavoratori, che non potranno votare. Non che i responsabili politici non conoscano il tema: è dal 2017 che poniamo il problema e tutte le volte ci viene risposto che non è il momento. Invito comunque tutti ad andare votare qualunque cosa votino; se poi votano me, sono più contenta”. Lo ha detto a 24 Mattino su Radio 24 la leader di +Europa Emma Bonino.

Leggi anche:  Sorrento, Reddito di Cittadinanza: 45 cittadini inseriti in attivit socialmente utili

 

Bonino: “Idea Meloni Dio-patria-famiglia fuori realtà”

“Non condivido nemmeno una virgola di quanto dichiara Giorgia Meloni ma gli avversari si rispettano e non si battono con gli insulti, tantomeno con campagne elettorali totalmente contro. Che poi Giorgia Meloni sia un volto nuovo fa un pò strano, perchè era ministro dello Sport sotto l’ultimo governo Berlusconi – dice a 24 Mattino su Radio 24 la leader di +Europa Emma Bonino – Ho delle preoccupazioni se vincesse la destra, a partire dal nostro rapporto con l’Europa e la nostra collocazione internazionale, vista la loro ambiguità su Putin. Il modo migliore è far prevalere i nostri programmi e i nostri valori. Meloni ad esempio ha una visione della società ‘Dio-Patria-Famiglia’, quindi niente aborto, niente matrimoni egualitari, niente adozioni per le coppie omosessuali o per i single, eccetera eccetera. Io ho una visione diversa: credo che anche su questo, la società sia già più avanti – continua Bonino – A parte questo, io penso che i diritti una volta conquistati, poi non sono scolpiti nelle tavole della legge. L’unico modo per salvare i diritti è pensare che non sono sempiterni, guardate la Polonia o gli Stati Uniti sull’aborto, ma vanno curati e difesi ogni giorno”.

 

Meloni: “Aumentare l’assegno unico universale del 50%”

“Pronti a dare un sostegno concreto alle famiglie. Il quoziente familiare è un nostro obiettivo di legislatura, ma faremo qualcosa di grande impatto da subito: aumentare l’assegno unico universale del 50%. I bambini sono il futuro e la famiglia il nucleo essenziale della Nazione”. Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

 

Ronzulli (FI): “Vogliamo riforma fiscale coraggiosa e innovativa”

“Il centrodestra vuole attuare una riforma del fisco coraggiosa e innovativa, perché abbassando le tasse potremo lasciare più soldi nelle tasche dei cittadini e delle imprese. Vogliamo farlo attraverso una flat tax graduale suddivisa in tre fasi, tagliando il cuneo fiscale, eliminando l’iva sui  prodotti di prima necessità come latte, pane e pasta. A causa dell’inflazione, su cui più di tutto impatta il caro bollette, rispetto a qualche mese fa con gli stessi soldi riempiamo solo metà del carrello della spesa. Ecco perché, a proposito della crisi energetica, serve una strategia di lungo termine che renda l’italia indipendente dagli approvvigionamenti dall’estero. Nell’ultimo anno del quarto governo Berlusconi la dipendenza italiana dal gas russo era del 19,9%, fino al governo letta è arrivata al 45,3%, durante i governi conte era al 47,1%. È evidente come negli ultimi 10 anni le politiche dei no abbiano imbrigliato l’italia non consentendole di essere indipendente dal punto di vista energetico”. Lo dice Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, a Morning news su Canale 5.

Leggi anche:  Detrazione spese disabili: i costi per badanti si possono scaricare. Ecco come

 

Letta: “Estendere l’obbligo scolastico per rendere l’Italia un Paese migliore”

“Estendere obbligo scolastico vuol dire aiutare le famiglie, formare meglio e di più i nostri figli, dare maggiore centralità al sistema scolastico, estendere la gratuità e lottare contro le disuguaglianze. Investire in istruzione vuol dire rendere l’Italia un Paese migliore”. Così Enrico Letta su twitter.

 

Carfagna a Salvini: “Intende o no confermare il 40 per cento delle risorse del Pnrr al Sud?”

“Matteo Salvini sia chiaro: intende o no confermare il 40 per cento delle risorse del Pnrr al Sud? Oggi in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno dà una risposta evasiva, ma 20 milioni di elettori meridionali meritano chiarezza: la destra vuole tagliare Quota Sud, magari per favorire un’altra volta il Nord?”. Lo scrive su Twitter Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale.

 

Berlusconi: “Saremo i protagonisti di un grande futuro”

“Noi, come Forza Italia rappresentiamo nel nostro Paese, l’Italia che lavora e che produce, l’Italia di buonsenso e di buona volontà, l’Italia seria, concreta e perbene, l’Italia delle famiglie e delle imprese”. Così Silvio Berlusconi in video sui social elenca quanto fatto durante i suoi governi: dall’economia all’immigrazione. “Noi possiamo essere orgogliosi di ciò che siamo riusciti a fare nei quasi dieci anni di nostra responsabilità a Palazzo Chigi. Contiamo naturalmente, se ci darete il vostro sostegno con il voto, di essere ancora protagonisti di un comune grande futuro”.

Toti: “Non fermiamo la campagna elettorale ma aiutiamo Draghi”

Quello di Calenda “è un grido d’allarme Che recepisce la gravità situazione, ma non credo ci sia bisogno di sospendere la campagna elettorale per dare una mano al governo Draghi. Basta che i partiti in Parlamento, per quello che un Parlamento sciolto può ancora fare, supportino l’attività di governo”. Così il presidente della regione Liguria e di Italia al Centro, Giovanni Toti, a “Morning news” su Canale 5. I passi da fare, secondo il governatore, sono “pressioni sull’Europa per il calmiere sul prezzo del gas e una serie di operazioni per mettere soldi nelle tasche delle famiglie e delle imprese che, credo, si possano fare senza scostamento di bilancio, utilizzando ad esempio i soldi della programmazione europea ordinaria esattamente come si fece per ristorare le imprese dal covid, rateizzando le bollette e rivedendo il piano energetico nazionale. Inoltre, se riconverti da gas a gasolio, hai già un risparmio per le piccole e piccolissime imprese”.

 

Renzi: “No FdI e Pd temporeggia. Sì a rigassificatore”

“Siamo in crisi energetica ma il sindaco di Piombino (Fratelli d’Italia) dice NO al rigassificatore. Il Pd temporeggia e chiede una nuova, non prevista, valutazione d’impatto: vogliono ancora prendere tempo. Gli unici a dire ‘Sì rigassificatore subito’ siamo noi: #ItaliaSulSerio”. Così Matteo Renzi su Twitter.

Leggi anche:  Il voto, l'energia, l'Ucraina: Draghi detta ancora l' agenda all'Italia

 

Manifesti Pd, ironia Letta: “Pancetta/guanciale? Guanciale tutta la vita”

“Guanciale tutta la vita”. Enrico Letta commenta con ironia la parodia dei manifesti elettorali Pd comparsa sui social. Al posto del claim con la scelta tra dem e destra sui vari temi a partire dalla politica estera (‘Con Putin/Con l’Europa. Sceglì) sui social network è comparsa una card che propone una scelta culinaria: ‘Con la pancetta/Con il guanciale. Scegli’. Di qui la risposta ironica del segretario dem che non ha dubbi: “Guanciale tutta la vita”.

 

Energia, Calenda ribadisce: “Non riuscite a fermarvi un giorno per impegno comune?”

“Torno a ripetere. Le imprese non riaprono. Gov è in carica per affari correnti. Senza rigassificatore a Piombino rischiamo il razionamento. Avete lodato lo spirito repubblicano del discorso di Draghi ma non riuscite a fermarvi un giorno per prendere un impegno insieme su energia?”. Così Carlo Calenda su Twitter.

 

Letta: “Partita si gioca nei collegi uninominali, sarà tra noi e la destra”

“Ieri sera a Modena. In questa legge elettorale, piaccia o no, il risultato finale sarà determinato da chi vince i collegi uninominali, dove è eletto solo chi arriva primo. Li vince la destra o li vinciamo noi. Nessun collegio uninominale sarà vinto da altri. È di qua o di là”. Così Enrico Letta su Twitter postando una foto dell’intervento tenuto ieri alla festa de L’Unità a Modena.

 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook