Elezioni, Susy Matrisciano (M5S) si candida: ‘Voglio portare avanti ancora tante battaglie’

Elezioni, Susy Matrisciano (M5S) si candida: “Voglio portare avanti ancora tante battaglie”

ALESSANDRIA – C’è anche la Senatrice uscente Susy Matrisciano tra i circa duemila cittadini iscritti al Movimento 5 Stelle che entro questo pomeriggio hanno completato la propria autocandidatura alle prossime elezioni politiche del 25 settembre. Lo ha annunciato la stessa politica alessandrina, eletta al primo mandato a Palazzo Madama nel 2018 e diventata presidente della Commissione Lavoro un anno dopo.

“In molti in questi giorni mi hanno chiesto della mia ricandidatura, quasi dandola per scontata. Tanti mi hanno spronata a non rinunciare a un percorso intrapreso nel 2018” ha sottolineato Matrisciano “ho imparato nella vita a non dare nulla per scontato e a cogliere le sfide, anche le più difficili. Non ho mai pensato, neanche per un minuto, di lasciare il mio Movimento per chissà quale altra strada o opportunità. Il MoVimento 5 Stelle, quella forza partita dal basso di cittadine e cittadini che si sono uniti per migliorare il proprio Paese, è la mia casa ed è solo grazie al M5S se ho avuto il grande onore e onere di entrare in Senato e ricoprire il ruolo di Presidente della Commissione Lavoro. Ho sempre sostenuto che appartenere al M5S non significhi essere tesserati di partito, ma equivalga ad un modo di essere e di vivere nel quotidiano i principi e i valori cardine. Se non sei del MoVimento presto o tardi viene fuori. E ne abbiamo visti tanti in questi anni salire sul “taxi” del M5S al momento opportuno, pensando solo alla propria destinazione, salvo scendere ad obiettivo personale raggiunto. Oppure persone che sgomitano per prendere quel taxi solo una volta ogni 5 anni, quando si apre la corsa al Parlamento per poi sparire subito dopo. Per queste persone non ci può essere più spazio”.

“Per questo mi sento di ringraziare di cuore invece i miei colleghi e tutti gli attivisti che sono rimasti sulla “nave” del M5S quando ha affrontato per la prima volta il mare aperto dell’esperienza di governo o le burrasche di tutte le decisioni che ha dovuto prendere, difficili ma sempre con onestà e cercando di spiegarne le ragioni. Sicuramente da forza politica giovane quale siamo abbiamo commesso degli errori, ma solo chi non lavora non sbaglia, a me hanno insegnato così. Molto però abbiamo fatto in questi anni rinnovando il panorama politico e portando avanti misure attese da 30 anni o che l’Europa ci chiedeva da tempo. Nel 2018 abbiamo presentato un programma che abbiamo realizzato per l’80% non governando da soli e con una pandemia e una guerra che hanno condizionato i lavori parlamentari. Ora occorre prefiggerci nuovi obiettivi e portare avanti le battaglie necessarie per ridurre le disuguaglianze sociali, per fare in modo che i diritti civili non vengano calpestati, per tutelare i lavoratori poveri con un salario minimo e fare in modo che la sicurezza nei luoghi di lavoro non sia solo una bella parola con la quale ci si riempie la bocca e tanti altri temi come la transizione ecologica ed una scuola e sanità efficienti. Presto potrete leggere il nostro programma! Aver lavorato all’approvazione del Reddito di Cittadinanza, del Decreto Dignità, essere seconda firmataria del ddl sul Salario Minimo con Nunzia Catalfo, aver portato in commissione il ddl sulla Procura Nazionale del Lavoro, aver ottenuto all’unanimità il voto di un testo sulla salute e sicurezza dei lavoratori del comparto ferroviario, aver presentato proposte ed ottenuto l’istituzione del fondo per i lavoratori a part time ciclico verticale con una dotazione di 60 mln sono alcuni degli obiettivi raggiunti in questi anni. Cose ottenute grazie ad un grande lavoro di squadra con tutti i miei colleghi della commissione Lavoro che ringrazio dal profondo del cuore. Altre cose non siamo riusciti a portarle a termine, ma non per questo sono perse. Con questo bagaglio di esperienza, con l’umiltà necessaria e con la voglia di portare avanti ancora tante battaglie, mi metto a disposizione del M5S e di chi pensa che una politica “sana” sia ancora possibile. A riveder le stelle!

Il prossimo 16 agosto si svolgeranno poi le cosiddette “parlamentarie”: gli iscritti al M5S potranno votare i candidati alla Camera e al Senato sulla piattaforma SkyVote.

Leggi anche:  Conte non esclude il ritorno con il Pd: 'Ma si sono messi in un calderone, M5s sorpresa delle elezioni'

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Draghi prepara un decreto da 10 miliardi su salari e bollette

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook