Emilia Romagna: lavoro dei sogni da 2.000 euro al mese e con contratto a tempo indeterminato

Nuova occasione di lavoro in Emilia Romagna, la chance nel pubblico impiego e nella provincia di Modena. L’Unione delle Terre d’Argine ha bandito una procedura concorsuale finalizzata all’assunzione di un istruttore direttivo archivista. L’inserimento avverrà all’interno del Settore S2 “Sviluppo culturale – Promozione della Città del Comune di Carpi.

Per coloro che saranno assunti si prevede una retribuzione mensile di 1.934 euro.

lavoro archivista emilia romagna
InformazioneOggi

Nuova opportunità lavorativa da cogliere in Emilia Romagna, il contesto è quello del pubblico impiego, mentre la provincia in questione quella di Modena. Difatti l’Unione delle Terre d’Argine ha bandito una procedura concorsuale finalizzata all’assunzione di un istruttore direttivo archivista. I neo assunti saranno inseriti all’interno del Settore S2 “Sviluppo culturale – Promozione della Città del Comune di Carpi.

A coloro che saranno assunti l’Ente proporrà un contratto lavorativo a tempo indeterminato – cat. D1. Si prevede una retribuzione mensile di 1.934 euro.

A seguire tutte le indicazioni essenziali riguardanti la selezione, requisiti che sarà necessario possedere e procedimento per l’invio della candidatura.

Cosa presentare al momento della domanda per lavoro per archivista in Emilia Romagna

Coloro che vorranno prendere parte alla procedura concorsuale indetta dall’Unione delle Terre d’Argine (provincia di Modena) e finalizzata all’assunzione di un istruttore direttivo archivista da inserire all’interno del Settore S2 “Sviluppo culturale – Promozione della Città del Comune di Carpi dovranno presentare in sede di invio domanda di ammissione una serie di requisiti.

Leggi anche:  Terzo Polo: su Rdc e ius scholae vicini al Pd, su sicurezza e nucleare al centrodestra

Per la panoramica completa dei requisiti, delle specifiche e delle riserve predisposte dalla procedura si rimanda alla lettura del bando allegato in chiusura di articolo.

Intanto segnaliamo quelli essenziali: l’aver conseguito laurea triennale (Beni culturali, Scienze dei beni culturali) o laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia classe LM-5 o anche laurea del vecchio ordinamento in lettere, storia e conservazione dei beni culturali o laurea del vecchio ordinamento in conservazione dei beni culturali.

Potranno accedere al concorso anche coloro abbiano conseguito lauree specialistiche, dottorati di ricerca o master universitari di secondo livello. Messo in conto anche il diploma di specializzazione conseguito presso le Scuole di archivistica, paleografia e diplomatica

Contratto lavorativo e retribuzione prevista dal bando di concorso

A coloro che saranno assunti l’Ente proporrà un contratto lavorativo a tempo indeterminato – cat. D1.

Per quanto riguarda la retribuzione economica spettante ai partecipanti che saranno assunti si parla di una paga di partenza prossima ai 25.146,71 euro lordi annuali (con 13 mensilità).

Leggi anche:  Covid, in terapia intensiva no vax che rifiutano le cure

Nel contratto sono previste: indennità integrativa speciale (6.371,01 euro lordi annuali), indennità di comparto (622,80 euro lordi annuali, 12 mensilità), indennità di vacanza contrattuale (176,02 euro, 13 mensilità), tredicesima, potenziali e aggiuntive provvigioni.

Iter selettivo previsto dal bando di concorso

Nel caso in cui il numero delle richieste di ammissione rallenti l’espletamento della procedura concorsuale nei tempi previsti (al di sopra delle 50 istanze presentate), la Commissione esaminatrice preposta potrebbe vagliare l’inserimento di un test di preselezione.

La valutazione della commissione esaminatrice verterà intorno a due verifiche d’esame, una scritta e una orale. Per le materie d’esame, punteggi inerenti i titoli e calendario delle prove, si rimanda sempre al bando allegato in fondo all’articolo.

Come ed entro quando inviare la domanda per procedura concorsuale per archivista in Emilia Romagna

Per prendere parte alla procedura concorsuale indetta dall’Unione delle Terre d’Argine (provincia di Modena) e finalizzata all’assunzione di un istruttore direttivo archivista da inserire all’interno del Settore S2 “Sviluppo culturale – Promozione della Città del Comune di Carpi, i potenziali candidati dovranno presentare istanza di ammissione attenendosi unicamente al procedimento telematico previsto dal bando di concorso.

Leggi anche:  Asparagi e fragole più cari del 30 per cento. Colpa di gelate e siccità

Termine ultimo per poter inviare la domanda di ammissione alla suddetta procedura concorsuale è fissato al prossimo 12 gennaio (entro e non oltre le ore 12,30).

Ecco gli allegati essenziali per la partecipazione alla suddetta procedura concorsuale
Bando
Domanda

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità – 104 e news

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News