Emmanuel Macron avverte: “Fine della spensieratezza e dell’abbondanza”

“Finita l’era dell’abbondanza e della spensieratezza”: Emmanuel Macron si è rivolto ai cittadini con tono solenne in occasione del primo Consiglio dei ministri al rientro dalle vacanze. Il suo è stato un discorso duro e indirizzato a mettere i francesi davanti alla realtà. In ogni caso le sue parole, pronunciare davanti a una telecamera, hanno suscitato reazioni perplesse soprattutto a sinistra, dove qualcuno ha fatto notare che abbondanza e spensieratezza per molti francesi meno agiati non ci sono mai state.

 

 

Reddito di cittadinanza?. Di Maio, la frase che si lascia scappare: un'altra giravolta

 

Il presidente francese ha spiegato che il Paese, e non solo, si trova davanti a gravi crisi da affrontare: la guerra in Ucraina, la siccità, le difficoltà relative all’approvvigionamento energetico. In particolare, Macron ha dichiarato: “Da parte mia, io credo che quello che stiamo vivendo sia un grande ribaltamento, uno sconvolgimento“. Secondo lui, staremmo entrando in un’era segnata da regimi illiberali e autoritari, ai quali andrebbero opposte “credibilità” e “serietà”. Rivolgendosi ai suoi ministri, poi, il presidente ha continuato: “È facile fare promesse a vanvera, ma non dobbiamo cedere alla tentazione della demagogia che prospera in tutte le democrazie. Può sembrare seducente dire ciò che le persone si aspettano, ma bisogna prima domandarsi se sia efficace e utile”.

Leggi anche:  Mattarella scioglie le Camere: 'Era l'ultima scelta, elezioni entro 70 giorni'

 

 

Olaf Scholz, le attiviste restano in topless davanti a lui. Occhio alla sua faccia... | Foto

 

Non è la prima volta che Macron mette i cittadini francesi di fronte alla cruda realtà. Già venerdì scorso – come sottolinea il Corriere della Sera – aveva detto che “ci vorrà tutta la nostra forza d’animo per affrontare l’epoca che arriva, resistere alle incertezze, alle avversità e accettare di pagare il prezzo della nostra libertà e dei nostri valori”. Nel frattempo una risposta è arrivata dal leader sindacale Philippe Martinez, che ha detto: “Non bisogna chiedere sacrifici sempre solo alle classi popolari”. Mentre il socialista Ségolène Royal ha detto che “con il 40% dei bambini che non sono potuti andare in vacanza, bassi salari e basse pensioni e il personale sanitario che manca, i francesi da tempo non conoscono la spensieratezza”.

Leggi anche:  Dean Stockwell: una carriera meravigliosa, muore a 85 anni

 

 

Macron preso in giro da Putin: il retroscena sulla prima telefonata dopo il gelo

 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook