Enrico Letta e compagni? Alessandro Sallusti: uniti solo dalla tristezza

Enrico Letta
Alessandro Sallusti

La migliore della giornata l’ha scritta Antonio Polito, editorialista del Corriere della Sera, sul suo profilo di Twitter: «Letta potrebbe fare il nucleare solo nel maggioritario e le pale eoliche solo nel proporzionale». E, aggiungo io, mettere nel programma il reddito di cittadinanza solo nel collegio dove si presenterà Di Maio e lo stop alle armi in Ucraina solo in quello dove correrà Fratoianni. Un gioco, certo, ma che rende l’idea più di mille discorsi sull’impossibilità di tenere insieme una coalizione che in natura non può stare insieme. Non c’è una sola questione su cui i probabili soci del centrosinistra la pensino allo stesso modo; perfino Letta non sempre la pensa come Letta, tanti sono i suoi ripensamenti.

Leggi anche:  Pnrr, nasce il Centro nazionale per la mobilita' sostenibile

 

Botto giudiziario a fine agosto, chi colpiranno. Sallusti, le mani delle toghe sul voto

C’è una regola aurea del fare che recita: se cerchi di accontentare tutti, il risultato sarà che alla fine scontenterai tutti. A sinistra uno solo la conosceva e l’ha applicata, si chiama Matteo Renzi e portò il Pd al quaranta per cento, dico quaranta, scontentando più della metà della sua classe dirigente. La quale avrà detto: non è possibile che abbiamo vinto, qualcosa non funziona, meglio farlo fuori questo vincente e tornare a vivacchiare appresso a La Repubblica e Michele Santoro, che quelli sì sono giusti e amici nostri. Perdenti si nasce e il Pd lo nacque, per dirla alla Totò.

Siamo onesti: «Comprereste una auto usata da quest’ uomo?», come recitava il più famoso slogan politico al mondo coniato dallo staff di Kennedy nella campagna elettorale contro Nixon del 1960, se quest’ uomo fosse Enrico Letta? Qualcuno può immaginare di affidare il Paese nelle mani di uno politicamente ucciso da una battuta – anche quella storica – di Renzi, quando disse: «Enrico stai sereno» e una settimana dopo, a sua insaputa, Enrico non era più presidente del Consiglio? La sinistra è innanzitutto triste, fatta da persone tristi con argomenti tristi, che quando le vedi o le senti, la prima cosa che ti viene di fare è toccare ferro.

Leggi anche:  Canone Rai, se non uso il televisore devo pagare lo stesso? La risposta sorprende

 

Si è bevuto il cervello: Sallusti demolisce Enrico Letta, come si suicida con Calenda | Video

Capisco che non sto facendo discorsi da fine politico, ma non mi stupirei se questi incontrassero il favore di tanti elettori di sinistra che, come tutti, cercano un leader e un sogno e che si ritrovano invece alle prese con Letta, Calenda, Fratoianni e Gelmini per di più litigiosi tra di loro. Vuoi mettere con Giorgia, Silvio e Matteo? Dai, nel bene e nel male è tutta un’altra musica.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook