Facciamo chiarezza sulla serie tv di Harry Potter


La serie tv di Harry Potter, tra smentite e conferme

Non c’è alcuna serie tv di Harry Potter in sviluppo presso lo studio o sulla piattaforma streaming” hanno ribadito HBO Max e Warner Bros. in una nota congiunta rilasciata ieri sera.

La dichiarazione era diretta a The Hollywood Reporter, il magazine che nella serata di lunedì 25 gennaio ha pubblicato l’esclusiva sulla serie televisiva di Harry Potter allo studio per HBO Max.

Da oltre novant’anni, The Hollywood Reporter è tra le pubblicazioni più attendibili sul mondo dell’intrattenimento americano, e non solo. Tra fonti interne alle produzioni d anteprime, il magazine ha la reputazione di essere la Bibbia di cinefili ed appassionati di serie televisive.

continua a leggere dopo la pubblicità

Tutti possono sbagliare, e anche il fact-checking più dovizioso può dare adito ad una cantonata. Tuttavia, se The Hollywood Reporter ha pubblicato l’indiscrezione sulla serie tv di Harry Potter, vuol dire che il progetto, seppure in stadio embrionale, esiste.

Nella nota di smentita diffusa da HBO Max e Warner Bros., lo streamer e lo studio non negano l’intenzione di portare il franchise di Wizarding World sul piccolo schermo. Le loro parole affermano che non ci sia alcuna serie televisiva di Harry Potter in fase di sviluppo, ma questo non contraddice le indiscrezioni riportare da THR.

I dirigenti di HBO Max sono coinvolti in diverse conversazioni con possibili sceneggiatori per esplorare diverse idee che potrebbero portare [Harry Potter] sullo schermo”, ha scritto Lesley Goldberg nel suo articolo, aggiungendo: “Le fonti dicono che sono state discusse vaghe idee nel corso di riunioni esplorative preliminari”.

In poche parole, HBO Max e Warner Bros. si troverebbero in fase di studio del progetto, con l’intenzione di trovare lo sceneggiatore o sceneggiatrice giusti che possa proporre loro il pitch, ovvero l’idea vincente per una serie tv di Harry Potter.

continua a leggere dopo la pubblicità

Va detto che, a volte, in questo ambito, una smentita può essere proprio la conferma che si faceva attendere. 

Che il franchise di Harry Potter fosse destinato ad avere una serie televisiva spin-off era praticamente scontato. Il Wizarding World, attualmente in difficoltà dopo il flop di Animali Fantastici 2, l’uscita di scena di Johnny Depp e le dichiarazioni transofobe dell’autrice J.K. Rowling, costituisce una delle saghe più amate in tutto il mondo.

Se HBO Max, che ha esordito lo scorso maggio tuffandosi nella guerra dei servizi streaming, vorrà sopravvivere alla competizione con Netflix, Prime Video e Disney+, dovrà contare su tutti i titoli più forti. Oltre allo spin-off di Game of Thrones già ordinato e agli altri in fase di studio, e in aggiunta alla serie tv prequel del prossimo film di Batman, HBO Max metterebbe a segno un colpaccio con la serie tv di Harry Potter, assicurandosi di attirare abbonati e curiosi.

Proprio la settimana scorsa, Warner Bros. ha annunciato la nomina di Tom Ascheim, presidente del comparto Kids, Young Adult e Classics dello studio, a capo del franchise di Wizarding World e Harry Potter. Una decisione, quella presa da WB, volta senz’altro a concretizzare dei piani ambiziosi per garantire il futuro della saga.

continua a leggere dopo la pubblicità

Pertanto, prima di bollare come fake news quella riportata da The Hollywood Reporter, andrebbe ricordato quel detto che recita: “Non c’è fumo senza arrosto”.

I diritti di Harry Potter, una questione complessa

Daniel Radcliffe è Harry Potter in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Credits Warner Bros e Mediaset
Daniel Radcliffe è Harry Potter in Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban. Credits: Warner Bros e Mediaset.

C’è poi un’altra questione, più spinosa, legata ai diritti del franchise di Harry Potter.

Come fa notare The Hollywood Reporter, il franchise è controllato dalla sua ideatrice J. K. Rowling, la quale ha voce in capitolo su qualsiasi cosa che riguardi la saga. Pertanto, una serie tv di Harry Potter non potrebbe essere fatta senza passare per Rowling, o quantomeno ricevere il suo beneplacito.

continua a leggere dopo la pubblicità

Sul fronte cinematografico, negli Stati Uniti i diritti di distribuzione dei film di Harry Potter sono una faccenda complicata. Nel 2016, NBCUniversal stipulò un oneroso contratto con Warner Bros. Domestic TV Distribution della durata di sette anni. Stando all’accordo, NBCUniversal avrebbe detenuto i diritti di messa in onda sulla tv generalista, su quella via cavo e streaming di film facenti parte del Wizarding World.

Questo accordo è stato poi esteso e giungerà al termine nell’aprile 2025. Ciò significa che, prima di quella data, i film di Harry Potter resteranno in onda sulle reti NBCUniversal come NBC, Syfy e USA Network, e in streaming sul servizio neonato Peacock.

Lo scorso maggio, in concomitanza del debutto di HBO Max negli Stati Uniti, Warner Bros. stipulò un accordo a parte con NBCUniversal per avere i film di Harry Potter al lancio della piattaforma. Dopo tre mesi di permanenza in catalogo, la saga lasciò HBO Max e tornerà su Peacock nel corso dell’anno.

Per HBO Max avrebbe poco senso lanciare una serie tv di Harry Potter prima di quella data, perché fino ad allora non potrà contare sulla presenza dei film del Wizarding World nel proprio catalogo.

In quest’ottica, i tempi sembrano maturi per iniziare discussioni preliminari sulla serie tv di Harry Potter, quattro anni prima del ritorno dei film in catalogo. Realizzare un progetto di questa portata, ispirato ad uno dei franchise più amati del mondo, richiede tempo e cura.

Analogamente, si sentì parlare per la prima volta della serie televisiva de Il Signore Degli Anelli nel 2017 con un debutto previsto entro la fine del 2021. Lo stesso lasso di tempo potrebbe passare tra le prime voci sulla serie tv di Harry Potter e il suo debutto. Staremo a vedere. 

Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber