Festa a Ibiza finisce in sparatoria: feriti due italiani

Festa a Ibiza finisce in sparatoria: feriti due italiani. Cosa è successo.

Festa a Ibiza finisce in sparatoria (Ibiza città. Foto di jchai da Pixabay)

Grave episodio di violenza la notte scorsa sull’isola di Ibiza, nell’arcipelago delle Baleari. Stando a quanto emerge dalle notizie riportate da diversi media, una festa in una casa privata è terminata con una sparatoria in cui sono rimasti feriti due giovani italiani residenti sull’isola. Uno dei due è grave.

Secondo alcune ricostruzioni i due sarebbero vittime di un agguato, secondo altre, invece, di una rissa scoppiata con un altro italiano che avrebbe fatto fuoco sui due connazionali.

Il caso segue di poche ore un altro evento drammatico, accaduto sempre a Ibiza, dove una coppia di giovani è morta cadendo dal balcone di un hotel. Si tratta di una ragazza di 21 anni italo-spagnola e di un ragazzo di 26 anni di nazionalità marocchina. Sul caso sta indagando la polizia locale. I due giovani sono precipitati dal balcone di un hotel di Plaja d’En Bossa, zona molto popolare, appena fuori il centro di Ibiza, frequentata da ragazzi da tutta Europa.

Festa a Ibiza finisce in sparatoria: feriti due italiani

Sono due uomini di 28 e 35 anni, di nazionalità italiana ma residenti a Ibiza, i due feriti da colpi di arma da fuoco durante una festa che si è tenuta nella notte tra venerdì e sabato in una casa privata. L’episodio è avvenuto nella località di Ca-Na Palava (Santa Eulalia).

Le notizie sono ancora scarse e con differenti versioni. Secondo le dichiarazioni della Guardia Civil, la polizia spagnola, dell’isola, i due giovani sarebbero stati raggiunti dai colpi di arma da fuoco sparati da un’auto, mentre di trovavano fuori da un’abitazione privata, durante una festa. Si tratterebbe, insomma, di un agguato, per motivi non ancora precisati.

Invece, secondo un’altra versione, riportata dall’agenzia AGI, i due sarebbero stati feriti da un connazionale di 33 anni durante una rissa, scoppiata all’interno della casa dove si stava svolgendo la festa. Sembra che la causa scatenante sia la gelosia per una ragazza, forse la fidanzata di uno de coinvolti. Il 33enne avrebbe prima aggredito fisicamente il connazionale più giovane, e padrone di casa, poi gli avrebbe sparato, ferendolo gravemente alla testa.

Il 28enne, poi, è stato portato d’urgenza in ospedale, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la rimozione di un proiettile dal cranio. Le sue condizioni sono molto gravi, secondo quanto riportano i medi, citando i medici. Il 35enne, invece, è stato ferito lievemente. Sul caso indaga la polizia.

Nelle ore successive è stata confermata l’aggressione per futili motivi, forse per gelosia. Il 28enne si trova ricoverato in ospedale in gravi condizioni, mentre la polizia è alla ricerca del 33enne, autore della sparatoria, che si è dato alla fuga.

Aggiornamento sul caso

Alla fine, il giovane italiano di 33 anni, sospettato di aver sparato alla testa al connazionale di 28 anni durante una festa, si è consegnato dalla Guardia Civil di Ibiza. La sua fuga è durata appena un giorno. L’uomo si è presentato ala polizia domenica mattina 6 giugno.

Ibiza, la città vecchia e il porto (LANOEL, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook