Fino a 200 mila euro se trovi questo vecchio francobollo: ecco quale

Abbiamo precedentemente parlato di oggetti rari, quali vecchie monete e banconote in lire. Ma, in verità, in casa possiamo trovare anche altri oggetti che oggi giorno hanno un valore da capogiro: come dischi, vinili, vecchi giocattoli e molto altro.

Nella lista degli oggetti rari troviamo anche alcuni francobolli. Basta solo capire qual è il loro valore e come venderli al meglio. Come per le monete rare, anche un francobollo può diventare di valore per diversi motivi. Per il numero di pezzi emessi al momento di distribuzione, ma anche per l’obiettivo per il quale è stato emesso. Ci sono infatti francobolli che sono stati messi in circolazione per dare omaggio a un particolare personaggio o per un evento. Questi tipi di francobolli sono quelli che potrebbero veramente valere tantissimi soldi.

Ci sono alcuni speciali esemplari che possono valere decine, o centinaia di migliaia di euro. Oggi vi parliamo di un pezzo del 1851 emesso per il Regno Lombardo-Veneto, e un francobollo siciliano raro in tutto il mondo.

Leggi anche:  eFootball, trapelato un match tra due squadre big (su PS5)

Il francobollo Testa di Mercurio vale 200mila euro

Non si tratta di uno scherzo. Tra i tanti francobolli rari, c’è il Testa di Mercurio può arrivare a valere fino a 200mila euro. Questo particolare francobollo è stato emesso nel 1851 per il Regno Lombardo-Veneto.

In realtà, il francobollo Testa di Mercurio non è così difficile trovarne in giro. La vera rarità si ottiene quando si ha tra le mani dell’intera serie composta da 4 pezzi.

Ma come si riconosce? Il colore predominante è blu, con il volto di Mercurio di profilo e alcune diciture ai quattro lati. Controllate subito nella vostra collezione e vedete se ne avete anche voi uno in casa. Potreste trovare un tesoro dal valore esorbitante.

Un altro francobollo italiano che vale fino a 350 mila euro

Esiste un altro francobollo italiano con un valore non poco modesto. Per i collezionisti accaniti, parliamo del famosissimo “Error of Colour”, emesso in Sicilia nel 1859. Questo francobollo non è solo raro in Italia, ma è considerato addirittura un dei più rari del mondo. Cosa lo rende speciale? In pratica, è stato stampato in colore blu invece che in arancione. Questo errore ha causato l’aumento del suo valore. Ed è da capogiro!

Leggi anche:  Mare, aperto il solarium di piazza Europa: "Strutture con servizi di qualità"

Alcuni esperti sottolineano come possa addirittura superare i 350 mila euro. Come si riconosce questo francobollo siciliano? Sul fronte troviamo il volto di Garibaldi.

Aprire cassetti, armadi, casseforti, potreste ritrovarvi con qualche francobollo estremamente raro! Ma ricordate che qualsiasi sia l’oggetto di valore che siete interessati a vendere, deve essere in ottime condizioni per raggiungere cifre esorbitanti. Infatti un qualsiasi collezionista potrebbe calare il vostro prezzo se il francobollo dovesse avere dei problemi o possibili macchie come i segni di utilizzo.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Per Meloni un fallimento il reddito di cittadinanza. Berlusconi rilancia: 'Sentenze di assoluzione inappellabili'

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News