Florence, il polo del lusso punta la borsa: «Quotazione entro fine 2023»

I piccoli della qualità, insieme per diventare colosso. Da 3 aziende a 13 in meno di 2 anni, con la Borsa nel mirino. Il Gruppo Florence pare esser già diventato il polo produttivo del luxury fashion che aspirava a diventare. Il modello di business escogitato nell’ottobre del 2020, volto alla salvaguardia del know-how tecnico e culturale delle produzioni Made in Italy, si è rivelato vincente alla prova del mercato, che in questi mesi cerca di scuotersi dopo le conseguenze della crisi legata alla pandemia. Florence è controllato per circa il 65% dal consorzio guidato da VAM Investments, Fondo Italiano d’Investimento (tramite Fondo Italiano Consolidamento e Crescita) e Italmobiliare; per il restante 35%, dalle famiglie prima titolari delle aziende, ora azioniste del gruppo presieduto da Francesco Trapani e guidato dall’amministratore delegato Attila Kiss.

Leggi anche:  Più forti del destino, quante puntate ha?

Per questa sorta di consorzio del lusso vengono scelte imprese con un bilancio solido, che abbiano clienti di fascia alta e dirigenti predisposti a lavorare in gruppo. Le tre aziende fondatrici erano Giuntini (outerwear e tessuto leggero), Ciemmeci (capi in pelle e pellicce) e Mely’s (maglieria). A queste si sono presto aggiunte Manifatture Cesari (specialista del jersey), Emmegi (capispalla informali uomo e donna), Antica Valserchio (sciarpe e stole per i marchi più importanti del fashion system internazionale) e Metaphor (maglieria di alta gamma per i principali brand internazionali del lusso). «La cosa più importante è preservare l’armonia all’interno della nostra struttura. Le aziende, per partecipare al progetto, devono anche essere complementari e inserirsi in una strategia industriale globale», spiega Kiss, Ceo del gruppo in cui nelle ultime settimane a entrare sono state Cam, Confezioni Elledue, Frediani, Parmamoda, Pigolotti, e Luciano Barbetta Srl di Nardò. «Queste aziende arricchiscono l’offerta di gruppo con lavorazioni di nicchia altamente specializzate. Con il loro ingresso, — aggiunge il manager — riusciranno a rafforzare i propri servizi verso una clientela sempre più esigente».

Leggi anche:  3 bellissime piante grasse che fioriscono in fretta per decorare velocemente interni ed esterni con colori meravigliosi


Il giro d’affari complessivo del gruppo è stimato attualmente in oltre 250 milioni di euro, mentre sono più di mille dipendenti che operano in diverse regioni d’Italia, a partire dal gruppo fondante che si trova — come suggerisce il nome — nel cuore della Toscana. Florence ha chiuso l’anno scorso il primo bilancio a 145 milioni di ricavi e, grazie alle nuove acquisizioni e alle prossime già in vista, si attende «di raggiungere quota 400 milioni di euro alla fine di quest’anno». Entro l’estate dovrebbero unirsi al consorzio altre cinque aziende, tra cui per la prima volta un produttore di scarpe per l’alta moda. Nel futuro prossimo l’obiettivo è lo sbarco a Piazza Affari: «Contiamo di quotarci in Borsa entro la fine del 2023» assicura Kiss.

Leggi anche:  Ecco come arricchirsi con un terreno abbandonato: “pazzesco”
La newsletter

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Firenze iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Fiorentino. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui

6 giugno 2022 | 15:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News