Forum di San Pietroburgo. La Russia rafforza i legami con l’Africa. Putin: è finita l’ora dell’unipolarismo (D. Bozkhov)

“L’era dell’ordine mondiale unipolare è finita, nonostante tutti i tentativi di conservarlo con qualsiasi mezzo”. Questo il messaggio lanciato da Vladimir Putin al Forum economico di San Pietroburgo oggi, 17 giugno. “Gli Stati Uniti – ha spiegato il presidente russo – pensano di essere l’unico centro del mondo” e si credono in diritto di applicare “sanzioni folli e sconsiderate, il cui scopo sarebbe schiacciare l’economia della Federazione russa, ma che non hanno funzionato. L’Occidente mina intenzionalmente le fondamenta internazionali in nome delle sue illusioni geopolitiche”, ha rilevato Putin, prvedendo che l’attuale situazione “porterà a un’ondata di radicalismo e in prospettiva a un cambio di élite. L’Unione europea ha perso irreversibilmente la sovranità”. Putin ha però ammorbidito i toni su un possibile ingresso dell’Ucraina nell’UE: “la Russia – ha assicurato – non è contraria all’adesione dell’Ucraina. L’operazione speciale della Russia in Ucraina è la decisione di uno Stato sovrano basata sul diritto di garantire la sua sicurezza, una decisione volta a proteggere i nostri cittadini, i residenti delle repubbliche popolari del Donbass, che per otto anni sono stati esposti al genocidio del regime di Kiev e dei neonazisti, che godevano del pieno patrocinio del Ovest”.

Leggi anche:  Litrico e gli altri, il contributo dell'arte sartoriale italiana nel mondo

Insieme all’intervento di Putin, al Forum ha tenuto banco una tavola rotonda sulle relazioni commerciali e finanziarie tra Russia e Africa. La moderatrice del dibattito Irina Abramova, direttrice dell’Istituto dell’Africa dell’Accademia delle Scienze russa, ha ospitato le rispettive delegazioni, focus la cooperazione Russia – Africa in un ordine mondiale in evoluzione.
L’evento ha suscitato un forte interesse, vi hanno partecipato rappresentati ufficiali ed esponenti del mondo economico. Il Primo Ministro della Repubblica Centrafricana Felix Molua, il Ministro dell’Industria e del Commercio dell’Egitto Nevin Gamea, il Ministro dell’Industria dell’Algeria Ahmed Zehdar, il Ministro delle Miniere, dell’Energia e della Gestione delle Acque del Mali Lamin Traoré, il Ministro dell’Industria e del Commercio dello Zimbabwe Sekai Nzenza, il Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Alexander Pankin, il Presidente della Commissione della Comunità Economica degli Stati Centrafricani Gilberto da Piedad Verissi, ognuno ha contribuito a presentare il proprio punto di vista sul tema della cooperazione russo-africana.

Alexander Pankin, viceministro degli Affari Esteri della Federazione Russa, ha letto un comunicato di Sergey Lavrov, nel quale si sottolinea che “nonostante la pressione delle sanzioni senza precedenti e la guerra di informazione portata avanti dagli Stati Uniti e dai loro alleati, la Russia non soltanto riesce a preservare la cooperazione bilaterale, ma la consolida attraverso un’agenda tematica rilevante. Ribadiamo che in questa fase complessa il partenariato strategico con l’Africa è diventato una priorità della politica estera della Russia. Apprezziamo molto la disponibilità degli Stati africani a intensificare ulteriormente la cooperazione economica. È nell’interesse dei nostri popoli lavorare insieme e reciprocamente per preservare ed espandere in vari ambiti i legami commerciali e di sviluppo – prosegue il comunicato – è importante facilitare l’accesso degli operatori economici russi e africani ai rispettivi mercati, e al tempo stesso incoraggiare la loro partecipazione nello sviluppo di progetti infrastrutturali su larga scala. Sono fiducioso che i relativi accordi e i risultati del nostro lavoro si consolideranno in occasione del prossimo secondo vertice Russia-Africa”, conclude il comunicato di Lavrov.

Leggi anche:  Borsa Italiana Oggi 6 settembre 2021: Leonardo e Nexi in vetta, Ftse Mib allarga il verde

Le posizioni espresse dal ministro degli Esteri russo sono state condivise dagli oratori presenti. E’ emerso in sintesi l’interesse reciproco a sviluppare le relazioni commerciali ed economiche tra la Russia e l’Africa, individuando come sfere prioritarie la sicurezza alimentare ed energetica, le nuove modalità di regolamento finanziario, la cooperazione nel campo dell’innovazione e della tecnologia, della sanità, dell’istruzione e della cultura, nonché la cooperazione nell’ambito dell’integrazione.

Dragomir Bozkhov

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Industria Felix, premiate le 70 imprese pugliesi più competitive

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook