Frane, voragini e fiumi di fango a Palermo e province: i danni dell’alluvione

Frane, voragini e fiumi di fango i danni dell’alluvione che sta investendo Palermo e provincia da ieri pomeriggio. Molte strade della città sono impraticabili e alcuni cittadini sono anche rimasti bloccati nelle loro autovetture.

Frane, voragini e fiumi di fango investono Palermo: la zona di Mondello fra le aree più danneggiate

Da ieri pomeriggio a Palermo e provincia cade la pioggia ininterrottamente. Numerose le richieste di intervento rivolte ai Vigili del Fuoco del capoluogo siciliano. Allagamenti delle strade, dei negozi, dei magazzini, delle cantine e dentro le abitazioni. Nella zona di Mondello le strade sono dei fiumi di acqua e fango, impraticabili per gli automobilisti. Alcuni conducenti sono pure rimasti bloccati nelle loro vetture senza alcuna possibilità di fuga, finché non sono arrivati i soccorsi. Altre automobili sono invece danneggiate. La notizia arriva da Live Sicilia.

Leggi anche:  “Il mio bonifico è stato segnalato”: ecco cosa devi fare subito

Diversi tratti dell’autostrada A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo sono allagati. L’acqua ha sommerso tratti della strada di collegamento tra la città e l’area industriale. L’alluvione ha provocato ulteriori disagi a Trabia, a Isola delle Femmine e anche nella zona di San Vito, a Makari, in provincia di Trapani. Altri allagamenti sono stati registrati a Termini Imerese, nella parte bassa della città e nei pressi dell’area portuale.

Allagamenti anche lungo le vie principali di Palermo: in Via Messina Marine, lungo Viale della Regione Siciliana, in Via Francesco Crispi, in Corso Calatafimi e in Via Ugo la Malfa, ma anche allo Zen. A Borgo Vecchio gli scantinati sono completamenti allagati e in Via Pecori Giraldi, l’acqua ha invaso la corsia dei tram.

Leggi anche:  Reddito di cittadinanza, in Friuli tra chi prende soldi dallo Stato uno su due non lavora

Una frana si è verificata poi in Via Grotte, dove sono intervenuti i Vigili del Fuoco. Da Via Omero e da Via Tolomea è sceso un vero fiume in piena, trascinando nelle strade fango e detriti. A Casteldaccia si è aperta una voragine in Via Pietro Nenni e la strada è stata quindi transennata. Disagi anche nella statale 113 tra Villabate e Ficarazzi. «La strada sembrava un fiume in piena – dice uno dei testimoni palermitani vittima dell’alluvione – e per camminare con la mia auto mi sono quasi attaccato ad una vettura davanti a me che ha fatto da apri pista, ma sono arrivato al lavoro con oltre un’ora di ritardo».

Adv

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Governo, Giuseppe Conte linciato dai suoi: "Non ha le pa**e, teleguidato da Bettini". Nel M5s è il delirio

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook