Gettoni telefonici di valore: classifica


A chi non è capitato, almeno una volta nella vita, di fare una telefonata da un telefono pubblico? I mitici gettoni telefonici, precursori di quella che è oggi la modernità, fatta di chiamate gratuite, sono ormai un lontano ricordo. Eppure anche i più giovani non possono fare a meno di rimanere affascinati vedendo queste piccole monete, cercando di capire come potesse essere, un tempo, sentirsi per telefono senza smartphone. Se rovistando in casa vi siete imbattuti in un vecchio gettone telefonico, non gettatelo via: potrebbe ancora valere qualcosa, oltre al valore affettivo!

Cosa sono i gettoni telefonici?

Il gettone telefonico, come dice il nome stesso, era una sorta di moneta che si utilizzava al posto del conio vero e proprio. La sua funziona poteva spaziare dall’utilizzo dei telefoni pubblici fino ai videogiochi nelle sale giochi e alle slot machine dei casinò. I primi gettoni telefonici hanno fatto la loro comparsa all’inizio del 1900, oltreoceano. In Italia, invece, arrivarono per la prima volta solo verso la fine degli anni ’20 tramite una società che, successivamente, divenne la famosa SIP. Per quanto riguarda la composizione, i materiali utilizzati erano principalmente nichel, zinco e rame. La classica scanalatura subì diversi variazioni, in base anche all’uso che se ne faceva e ai macchinari cui erano destinati. La produzione dei gettoni telefonici che iniziò nel 1959 fu l’ultima. Dopodiché, non ne vennero più prodotti, e quelli rimanenti circolarono fino all’ultimo giorno del 2001. Il loro utilizzo aveva già conosciuto un inesorabile declino con l’introduzione delle più comode e pratiche schede telefoniche, di cui forse alcuni di noi hanno ancora qualche vago ricordo.

Quanto valgono i gettoni telefonici?

Il valore dei gettoni telefonici non fu mai, ovviamente, altissimo. Si partì con un valore iniziale di 30 lire, che nel corso del tempo aumentò lentamente fino ad arrivare a 200 lire nel 2001. La loro diffusione era così ampia e comune che a volte venivano addirittura utilizzati al posto delle vere e proprie monete, utilizzati magari come resto durante gli acquisti. Ad oggi, solo i veri collezionisti dispongono di questi gettoni, il cui valore può essere decisamente oscillante. Ecco una breve classifica che, in base alla sigla riportata sul gettone, vi può aiutare a capire se i gettoni di cui siete in possesso hanno un qualche valore economico o se si limita al solo vincolo affettivo:

  • 7704: il suo valore massimo si aggira attorno all’euro, in quanto molto comune e considerato solo se in condizioni impeccabili.
  • 7809: anch’esso molto comune, per cui di valore non particolarmente elevato. Può comunque valere tra i 5€ e i 15€.
  • Gettoni Telefonici SIP con sigle 7502, 7706, 7803, 7901, 8011: possono arrivare a un valore massimo di 15€. Quelli con la sigla 6504, 7110, 7304, 7412 o 7704, se in buono stato, possono arrivare a 50€.
  • 7905: può arrivare a 15€, ma solo se in perfette condizioni.
  • 7607: dai 10€ ai 30€ in base alla conservazione.
  • Primo Gettone Telefonico Stipel 1927: questo gettone è quello con il valore più alto. Lo si riconosce dalla sigla S.T.I.P.E.L. (Società Telefonica Interregionale Piemontese e Lombarda) e può valere tra i 60€ e gli 85€.

 

 

 

 

Diritti Fonte Articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie in tempo reale. Nel nostro sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicate tutte le notizie di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter riunire e cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber