Gomorra 5 colonna sonora: chi canta la sigla finale?

Condividi articolo tramite:

Gomorra musiche

Qual e la colonna sonora di Gomorra 5? La quinta stagione della serie debutta a partire da venerdì 19 novembre 2021 in prima serata su Sky e in streaming su NOW. La serie cult Sky Original presenta così il suo ultimo atto ad un pubblico che non ha smesso mai di seguirla. Anzi, Gomorra è diventato un vero e proprio fenomeno di culto della serialità televisiva italiana.

La colonna sonora di Gomorra è uno dei tratti distintivi della serie che l’hanno resa immediatamente riconoscibile. Ma chi scrive le musiche di Gomorra? Chi ne compone la colonna sonora?

La colonna sonora di Gomorra è composta dai Mokadelic, un gruppo musicale dalle tinte post-rock, minimal-elettroniche. I Mokadelic hanno composto colonne sonore per tantissimi film e serie tv. Oltre a Gomorra e al suo spin-off, L’Immortale, troviamo le loro sonorità anche in Romulus e Sulla mia pelle.

continua a leggere dopo la pubblicità

Leggi Anche |  Tutto sull’ultima stagione di Grey’s Anatomy
Gomorra: una scena della quinta stagione con Salvatore Esposito (Genny Savastano) e Marco D'Amore (Ciro Di Marzio). Credits: Sky Italia
Gomorra: una scena della quinta stagione con Salvatore Esposito (Genny Savastano) e Marco D’Amore (Ciro Di Marzio). Credits: Sky Italia

Gomorra sigla finale

I Mokdalik però non firmano la sigla finale della serie, che è invece la canzone Nuje Vulimme ‘na Speranza del rapper napoletano Ntò con Lucariello. La canzone caratterizza la serie fin dalla sua prima stagione, creando una continuità nel mondo narrativo di Gomorra.

Nuje Vulimme ‘na Speranza racconta di una Napoli difficile, una Napoli in cui ogni persona deve combattere per non lasciarsi schiacciare da un destino che è già segnato. La sigla finale di Gomorra disegna la realtà nuda e cruda di chi vive fra droga e criminalità ma che vorrebbe una speranza per guardare al domani in un modo diverso.

Leggi Anche |  Reservation Dogs, dal 13 ottobre su Star di Disney+

La canzone di Ntò e Lucariello racconta di un sistema corrotto in cui le autorità non hanno interesse ad offrire un domani migliore ai bambini che crescono nei quartieri di Napoli. Sono le persone normali, quelle che si devono rimboccare le maniche per costruire un domani migliore dell’oggi.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi Anche |  Canale 5 per l'Immacolata: cosa vedremo e cosa non vedremo l'8 dicembre 2020 | Notizie H24

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: