Granato: ‘Tutti i falsi problemi del Reddito di Cittadinanza’

rdc

Innanzitutto, cos’è il #redditodicittadinanza?
Introdotto nel 2019, è una “misura di contrasto alla povertà, sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale”.
Ad aprile 2022 i percettori sono stati 1,19 milioni con 2,65 milioni di persone coinvolte e un importo medio di 561 euro.
Si ottiene per 18 mesi, rinnovabili, se sussistono le condizioni di povertà.

Sì, ma quanto ci costa?

Il budget per il 2022 si assesta sui 7,7 miliardi di €. Ad occhio possono sembrare tanti ma non lo sono se confrontati con altre voci del bilancio pubblico. Per esempio, il Governo ha destinato, solo nell’anno 2020, ben 20 miliardi di euro per ben 22 incentivi alle imprese per le assunzioni. Che però hanno prodotto pochi posti di lavoro e soprattutto per lo più precari e part-time.

Leggi anche:  Come fare un nuovo nucleo familiare per Isee 2022

Sono davvero così tanti i “furbetti” che imbrogliano sul reddito?

Da Gennaio 2021 a Giugno 2022 la Guardia di Finanza ha denunciato illeciti per 288 milioni di €, compiuti da 29mila persone. Meno del 3% del finanziamento totale, compiuti dall’1.29% dei percettori. Al netto della condanna verso chi compie le frodi, restano numeri relativamente bassi se confrontati, per esempio con il rapporto dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, relativo al 2019, che, su 142.385 aziende sottoposte a controllo, ne rileva ben 99.086 irregolari:
Il 70%.

Qual è il vero problema?

Il reddito non arriva a tutta la popolazione povera. Secondo stime della Caritas, il 56% delle persone in povertà non ne gode.
Non arriva ad esempio a moltissimi senza tetto. O a molte persone straniere, visto che per poterne beneficiare la norma impone di essere residenti in Italia da almeno 10 anni. O, ancora, a troppi che non sanno di poter avere accesso alla misura.

Leggi anche:  “I Magnifici Sette”: stasera in tv l’omaggio western ai samurai di Kurosawa

Come potrebbe migliorare?

Il reddito va considerato come misura anti-povertà e slegato dalle politiche attive del lavoro.
L’interruzione dopo 18 mesi va eliminata: serve continuità per evitare di rigettare nella disperazione troppe famiglie.
I beneficiari devono poter risparmiare la cifra che non spendono nel mese. Oggi è vietato: se risparmi nei mesi successivi cominciano decurtazioni dell’importo.
Ridurre il numero di anni di residenza in Italia previsti per poter beneficiare del reddito.

var url333130 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=333130”;
var snippet333130 = httpGetSync(url333130);
document.write(snippet333130);


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Red 2 film stasera in tv 7 aprile: cast, trama, curiosità, streaming

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook