Green pass sui treni: le stazioni a rischio blocco dai manifestanti

Green pass sui treni: le stazioni a rischio blocco dai manifestanti. Le informazioni utili

Green pass sui treni: le stazioni a rischio blocco dai manifestanti (Foto di juergen 4711 da Pixabay)

Come sappiamo da mercoledì 1° settembre il Green pass sarà obbligatorio anche sui mezzi pubblici a lunga percorrenza: navi, traghetti, aerei con voli nazionali (per quelli in Europa è già chiesto il Green pass europeo), autobus e treni. Al momento, il Green pass sarà richiesto solo sui treni ad alta velocità (di Trenitalia e Italo), gli Intercity e gli Intercity notte (come prevede il decreto legge che ha esteso l’obbligo).

Il Green pass non è richiesto sui mezzi pubblici locali e nemmeno sui treni regionali veloci, che attraversano più regioni. Almeno in questo momento, anche se il governo starebbe valutando l’estensione dell’obbligo.

Riguardo ai treni, è attesa per domani la protesta dei no pass che tramite i loro canali Telegram starebbero organizzando il blocco nelle stazioni ferroviarie italiane di ben 54 città. Scopriamo quali.

Leggi anche –> Arrivi dal Regno Unito: abolita la mini quarantena

Green pass sui treni: le stazioni a rischio blocco dai manifestanti

Con l’estensione dell’obbligo di Green pass tornano le polemiche e le contestazioni. Dopo le manifestazioni degli ultimi giorni, anche con aggressioni a giornalisti, i no pass più radicali minacciano il blocco delle stazioni ferroviarie in tutta Italia mercoledì 1° settembre.

La protesta con blocco delle partenze dei treni è organizzata dal gruppo su Telegram chiamato “Basta dittatura“. Una locandina annuncia: “Blocco stazioni ferroviarie primo settembre 2021: non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno“.

Il gruppo ha circa 40mila iscritti ma ancora non è possibile conoscere quanti aderiranno alla protesta in concreto, recandosi nelle stazioni ferroviarie per bloccare i treni. Comportamento per il quale si rischiano pesanti sanzioni penali. Secondo le intenzioni dei no pass, l’obiettivo è quello di bloccare le stazioni di ben 54 città italiane da Nord a Sud.

La manifestazione di protesta è in programma per mercoledì pomeriggio. Sul gruppo Telegram è scritto: “Ore 14:30 Incontro davanti alla stazione, ore 15:00 si entra e si rimane fino a sera“.

Tra le stazioni ferroviarie che potrebbero essere coinvolte dalla clamorosa protesta sono indicate quelle delle città di: Agropoli, Bari, Barletta, Benevento, Bergamo, Bisceglie, Bologna, Bolzano, Brescia, Caserta, Cattolica, Desenzano, Cesena, Conegliano, Ferrara, Firenze, Foggia, Forlì, Genova, Lamezia Terme, Latisana, Maratea, Mestre, Milano, Molfetta, Monfalcone, Napoli, Paola, Padova, Pesaro, Peschiera, Pordenone, Portogruaro, Reggio Calabria, Riccione, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Rosarno, Rovereto.

Alcune sono stazioni città minori ma di diverse località turistiche (questi sono i giorni di rientro dalle vacanze). Altre, invece, sono stazioni di grandi città, come Milano, Napoli e Roma, o di importanti snodi ferroviari, come Bologna.

È ancora tutto da vedere, però, se la protesta si concretizzerà realmente. Nel frattempo, la Digos è in stato di allerta con la predisposizione di appositi servizi d’ordine nelle principali stazioni ferroviarie.

 

vacanze treno fermate intercity
Green pass sui treni: le stazioni a rischio blocco dai manifestanti (Foto di Juan Linares da Pixabay)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook