Guadagni alle stelle come influencer ma finisce nei guai per il reddito di cittadinanza

Ricca, ricchissima… ma allo stesso tempo disoccupata, almeno ufficialmente. È il caso di un’influencer napoletana che, nonostante i guadagni da capogiro, con la famiglia incassava il reddito di cittadinanza senza averne diritto. Scoperta dalla Guardia di Finanza, non è l’unica ad aver truffato lo Stato Italiano: insieme a lei sono stati individuati altri due colleghi furbetti.

Gli incassi non dichiarati dell’influencer

Le autorità hanno scoperto che il nucleo familiare percepiva l’aiuto previsto per contrastare la povertà, la disuguaglianza e l’esclusione sociale, nonostante l’influencer, 26enne napoletana, con il suo lavoro sui social network, avesse incassato ben 150mila euro non dichiarati. La scoperta è avvenuta grazie allo sforzo della Guardia di Finanza nella lotta all’evasione fiscale che ha portato alla luce anche i guadagni in nero di altri due indagati di Roma e Ravenna.

Leggi anche:  È "guerra civile" tra i Cinque stelle sugli armamenti da inviare a Kiev

Gli accertamenti finanziari effettuati dalle Fiamme Gialle sono giunti in seguito alla segnalazione di operazioni bancarie sospette, come incassi non giustificabili. I tre influencer, personaggi noti, risultavano tutti disoccupati nonostante l’attività di sponsorizzazione e creazione contenuti fosse sotto gli occhi di tutti. Gli indiziati operavano infatti su diverse importanti piattaforme online e sponsorizzavano canali social legati a brand.

I protagonisti della vicenda, solo tra il 2020 e 2021, hanno incassato infatti oltre 400mila euro tra acquisti dei follower, versamenti tramite ricariche carte ricaricabili Postepay (spesso scelte appositamente perché meno tracciabili) e compensi giunti direttamente dagli uffici amministrativi esteri dei social network stessi.

Il tentativo (fallito) di evadere le tasse

La legge infatti prevede che, anche nel caso di influencer e creatori vari di contenuti social, i servizi svolti siano tassati come attività di lavoro autonomo di tipo artistico-professionale.

Leggi anche:  Fratelli d'Italia presenta i candidati. Concessioni: passo indietro per tutelare imprese

Il caso dell’influencer napoletana ha avuto una risonanza particolare: se avesse dichiarato anche solo una minima parte dei guadagni, la sua famiglia non avrebbe ricevuto il reddito di cittadinanza. I finanzieri hanno prontamente segnalato il suo caso all’Inps, con revoca del sussidio e successivo il recupero delle somme versate.

Mentre proseguono le verifiche per il collega romano, l’Agenzia delle Entrate ha già preso provvedimenti per il terzo influencer di Ravenna.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Stretta sul reddito grillino : cosa succede a chi rifiuta un' offerta di lavoro

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook