Ha dato da mangiare a un orso per un TikTok virale: ora rischia il carcere


Attirare l’attenzione del più alto numero di persone possibile è una delle attività preferite da parte di una nutrita schiera di utenti TikTok, che nei video caricati sulla piattaforma di condivisione si esibisce spesso in atti e comportamenti che possono mettere a repentaglio la salute e la sicurezza loro e quella di chi gli sta intorno. Lo dimostra il caso di Kristin Hailee Farris, una ragazza di 21 anni che si è fatta riprendere mentre dà da mangiare a un orso bruno a mani nude e che per questo rischia ora il carcere.

 

Il video virale

La pubblicazione del TikTok risale a fine settembre: nelle immagini Farris è inquadrata mentre, chinata a terra, offre da mangiare diverse tipologie di cibo a un orso bruno incontrato per caso nella località di Gatlinburg, in Tennessee. Oltre che essere pericoloso, il comportamento mostrato nel video è anche illegale: la città di Gatlinburg è infatti adiacente a una riserva naturale protetta, e non è dunque nuova alle visite degli animali selvatici; per ridurre al minimo le probabilità di incontri pericolosi come quello immortalato nel video l’intera area è dunque sottoposta a un regolamento speciale che vieta di offrire cibo agli orsi e agli altri animali selvatici.

Cosa rischia l’autrice del TikTok

Farris, originaria della Virginia, si trovava nella zona come turista e trovatasi di fronte all’opportunità di girare un video interessante non si è lasciata sfuggire l’occasione. Così facendo ha, forse inavvertitamente, violato un divieto pensato per scoraggiare l’avventurarsi della fauna locale in zone abitate da umani, e per tutelare di conseguenza la coabitazione e la sicurezza di tutte le specie della zona. Pubblicare la clip su TikTok le è valso più di 500.000 visualizzazioni, ma anche l’attenzione delle autorità locali che ora potrebbero punirla con una multa da 500 dollari e fino a sei mesi di reclusione.





Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.