I carri di Achille Lauro e Vasco Rossi a Viareggio nella prima domenica del Carnevale

Tra le rappresentazioni che da sempre caratterizzano il popolare carnevale toscano, spuntano i carri di Achille Lauro e Vasco Rossi a Viareggio. La sfilata è partita ieri, domenica 20 febbraio, per la prima giornata dedicata alla popolare manifestazione allegorica. Tanti i personaggi rappresentati dagli artisti in competizione, e non è mancato l’omaggio alla grande assente Monica Vitti.

Il carro di Achille Lauro

Il carro di Achille Lauro, dal titolo La Festa Dei Folli, è opera di Luca Bertozzi e mostra il cantante di Domenica rappresentato nei minimi dettagli, compresi i tatuaggi sul viso: uno sotto l’occhio sinistro con la scritta “scusa”, l’altro sulla guancia destra con il titolo di Pour L’Amour.

Lauro De Marinis, questo il nome di battesimo del cantante, è stato presentato con la mitra papale – il classico cappello indossato dai Pontefici – quasi a volerlo ergere a nuovo Papa per i suoi continui messaggi sull’inclusività, la diversità e la libertà di espressione. Ricordiamo, inoltre, che nell’ultimo Festival di Sanremo l’artista ha anche simulato un battesimo durante la prima esibizione insieme all’Harlem Gospel Choir. Un momento di pseudo misticismo che, ovviamente, non è stato ben accolto da tante parti politiche.

Leggi anche:  Marcell Jacobs straccia tutti a Tokyo sui 100 metri: tu chiamala, se vuoi, rosichescion

Achille Lauro sui social non nasconde il suo entusiasmo: “Viareggio, ti amo”, scrive nelle storie su Instagram.

Il carro di Vasco Rossi

A colpire è anche il carro di Vasco Rossi, firmato dall’artista Priscilla Borri con il titolo Voglio Una Vita Decovizzata, in esplicito riferimento al Covid e, sottilmente, nell’attesa di ritrovare il rocker di Zocca sul palco.

Queste le parole dell’autrice dell’opera, riportate dal Blasco sul suo profilo:

“Voglio una vita esagerata, canta Vasco Rossi. E in questa speranza sono sintetizzati sogni e aspettative di intere generazioni. Paradossalmente oggi la vita esagerata che vorremmo ritrovare è una vita decovizzata, finalmente libera dalla paura del contagio, in cui è possibile riabbracciarsi, stare insieme e socializzare come eravamo abituati. La musica non può che rappresentare la vera medicina sociale per riconquistare quella libertà collettiva ormai non più scontata. E allora urliamo in coro: voglio una vita esagerata!”

Sul carro, infatti, è stato installato un palcoscenico in cui vediamo una band suonare dal vivo le canzoni del rocker di Zocca, un vero e proprio auspicio per un ritorno alla normalità con la musica dal vivo senza più le restrizioni e la paura per il Covid-19 che ha tenuto sotto scacco il mondo per due anni, e continua a farlo.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook