I ristoranti di Chef Cannavacciulo: dove sono, il menù e quanto costano

Condividi articolo tramite:

Dove sono i ristoranti di chef Cannavacciuolo e quanto costa andarci a mangiare: i menù, i prezzi dei ristoranti e dei bistrot, i consigli su cosa prendere

Dove sono e quanto costano i ristoranti di Cannavacciuolo. Il più famoso è Villa Crespi sul lago d’Orta

Lo abbiamo visto in tv dare vigorose pacche sulle spalle ai tanti aspiranti cuochi di Masterchef e di Cucine da Incubo, ci ha conquistato con la sua autenticità e ci ha fatto ingolosire con le sue preparazioni culinarie. Chef Cannavacciuolo è uno dei cuochi diventati star della tv, ma il suo regno rimane sempre la cucina e il ristorante.

Dove sono i ristoranti di chef Cannavacciuolo

Se avete voglia di assaggiare i suoi piatti potete farlo andando a mangiare in uno dei ristoranti di Chef Cannavacciuolo. Il più famoso e celebre è il ristorante Villa Crespi, una meravigliosa residenza con ristorante 2 stelle Michelin in una delle località più belle d’Italia, Orta San Giulio.

cannavacciuolo e moglie Cinzia
Antonino Cannavacciuolo e sua moglie Cinzia @Villacrespi.it

Oppure potete andare nei due nuovi bistrot a Novara e Torino che permettono di assaporare la sua cucina in un ambiente più informale.

Ma non c’è solo il Piemonte, regione d’adozione dello chef stellato, ma c’è ovviamente anche la Campania. Proprio a due passi da dove Cannavacciuolo è nato, nella penisola Sorrentina, a Ticciano si trova un suo ristorante all’interno di un lussuoso resort.

Leggi anche -> Quanto costa e dove si trova il ristorante di Chef Locatelli a Londra <<

Villa Crespi di Chef Cannavacciuolo: dov’è e quanto costa

Mangiare a Villa Crespi, il relais e ristorante di Antonino Cannavacciuolo e di sua moglie Cinzia, è uno dei regali da farsi almeno una volta nella vita. E’ infatti un luogo incantevole sul Lago d’Orta, in Piemonte, in un ambiente raffinato che sembra davvero uscito da una fiaba.

Villa Crespi si trova sulle sponde del lago d’Orta immersa in una grande parco. Risale alla fine del 1800 e fu costruita per volere del suo proprietario, che viaggiava in Medioriente, in stile moresco. Così questi intarsi arabeggianti si fondono sulle placide acque del lago circondate da una natura rigogliosa.

ristorante villa crespi
Villa Crespi sul Lago d’Orta e i suoi lussuosi interni

Ogni angolo della villa è arricchito di preziosi dettagli: dalle mura ornamentate, i soffitti stellati, le finestre intarsiate, i pavimenti in mosaico fiorentino o in parquet di legno nelle stanze. Villa Crespi si riconosce anche da lontano perché svetta il suo minareto.

Villa Crespi è oggi un albergo di lusso dove al suo interno si trova il ristorante due stelle Michelin. A condurre questo relais & chateau c’è chef Antoninio Cannavacciuolo con sua moglie Cinzia.

Dove si trova Villa Crespi: Orta San Giulio

Orta San Giulio, in provincia di Novara, è un piccolo borgo affacciato sul Lago d’Orta ed è uno dei borghi più belli d’Italia. Un posto incantato da vedere in qualsiasi stagione dell’anno: affascinante in autunno quando gli alberi si colorano di rosso e giallo, entusiasmante d’estate quando le sue acque offrono occasioni di divertimento.

Leggi Anche |  Geo: orario del 4 novembre?

Il centro di Orta San Giulio è completamente pedonale e vi si trovano splendidi palazzi rinascimentale e medievali. A piazza Motta che si trova a pochi passi dalla riva si trova un iconico broletto, una costruzione risalente al 1600 e il porto da dove partono le barche che conducono alla prospiciente isola di San Giulio. Quest’isolotto ospita un monastero, una chiesa e vi si trovano diverse case e strutture ricettive.

orta san giulio villa crespi
L’isola di San Giulio sul lago d’Orta

Quanto costa mangiare a Villa Crespi da Chef Cannavacciuolo: menù e prezzi

Ma quanto costa mangiare da chef Cannavacciuolo a Villa Crespi? Tra i ristoranti di Chef Cannavacciuolo questo è il più caro. D’altronde è un ristorante 2 stelle Michelin, in una cornice di lusso come Villa Crespi non è ovviamente un posto economico. Un antipasto e un primo vi costerà infatti circa 50 euro ognuno, un secondo 60 euro, un dessert 30 euro.

Potete anche provare due menù degustazioni, il Carpe Diem dal costo di 170 euro, e l’Itinerario dal Sud al Nord Italia al costo di 200 euro.

  • Il menù del Carpe Diem prevede
    Ricciola in crosta di pane, crescione e fragole
    Plin di anatra, zuppetta di fegato grasso, latte di bufala e lampone
    Rombo chiodato, conchigliacei e salsa al levistico
    oppure
    Maialino in porchetta, sedano, carota e cipolla
    Pre dessert
    Dessert Villa Crespi
  • Il menù dell’Itinerario dal Sud al Nord Italia
    Scampi di Sicilia alla “pizzaiola”, acqua di polpo
    Linguina di Gragnano, calamaretti, salsa al pane di segale
    Triglia, zucchine alla scapece, provola affumicata
    Piccione, fegato grasso al grué di cacao, salsa al Banyuls
    Pre dessert
    Dessert Villa Crespi

Il menù di Villa Crespi e i prezzi

Se volete potete anche ordinare a la cartè componendo dunque da voi il vostro menù. Tutti i piatti sono un incontro di sapori del Sud e del Nord, con specialità di pesce e di carne. E ovviamente con scelta di materie prime eccezionali.

  • Antipasti:
    Scampi di Sicilia alla “pizzaiola”, acqua di polpo 50,00
    Lumache novaresi, rapa bianca, bagnetto verde 45,00
    Tonno vitellato 55,00
    Ricciola in crosta di pane, crescione e fragole 50,00
    Fungo, calamaro e vongole 50,00
    Una scoperta fra le risaie: le rane 50,00
  • Primi
    Linguina di Gragnano, calamaretti, salsa al pane di segale 50,00
    Riso carnaroli, bottarga, midollo e ostriche 50,00
    Spaghetto allo zafferano, ricci di mare, quinoa croccante 50,00
    Tagliatelle di fagioli, cozze e trippa di baccalà 45,00
    Plin di anatra, zuppetta di fegato grasso, latte di bufala e lampone 50,00
  • Secondi di pesce:
    Baccalà 50,00
    Rombo chiodato, conchigliacei e salsa al levistico 60,00
    Anguilla alla beccafico, scarola e arance 60,00
    Triglia, zucchine alla scapece, provola affumicata 50,00
    Sgombro, avocado, caviale e champagne 60,00
  • Secondi di carne
    Piccione, fegato grasso al gruè di cacao, salsa al Banyuls 60,00
    Quaglia, scampo, veli di ostrica 60,00
    Testacoda di manzo 60,00
    Maialino in porchetta, sedano, carota e cipolla 60,00
    Zuppa forte, cipolle, patate affumicate, cotiche di maiale 60,00
  • Dolci
    Olio, olive e olivello 30,00
    Il Ciliegio 30,00
    Dolce al cioccolato e frutti esotici 30,00
    Lampone e rafano 25,00
    Pastiera 30,00
    Viva l’Italia 30,00
    Mondo nocciola 30,00
Leggi Anche |  Temptation Island: Marcuzzi fatta fuori? Le coppie papabili di Bisciglia

Leggi anche -> Osteria Francescana, dove si trova e quanto costa mangiare al ristorante migliore del mondo <<

I bistrot di chef Cannavacciuolo a Torino e Novara

Fra i ristoranti di Chef Cannavacciuolo ci sono anche due bistrot, uno a Novara e uno a Torino. I bistrot hanno un design di tendenza, uniscono elementi moderni con quelli del passato e hanno un’atmosfera informale. In cucina però non troverete Cannavacciuolo, ma altri chef scelti ovviamente da lui e che condividono la sua filosofia. I prezzi dei bistrot sono più bassi di quelli del lussuoso ristorante di Villa Crespi, ma non sono certamente economici.

bistrot cannavacciuolo
A Novara, due passi dal lago d’Orta, si trova il bistrot

Il bistrot a Novara

Il bistrot di Novara, in piazza Martiri della Libertà, vanta 1 stella Michelin, in cucina c’è lo chef Vincenzo Manicone e potrete scegliere fra due menù degustazione di 5 portate a 90 euro o 7 portate a 110 euro.

Se invece volete scegliere dal menù a la carte un antipasto e un primo costano fra i 25 e i 32 euro. Non perdetevi il Risotto pomodoro giallo al forno, scampi Sicilia e cipolla tostata o i ravioli di braciole caciocavallo e prezzemolo. Fra i secondi i prezzi variano fra i 30 e i 38 euro e fra le specialità l’ossobuco di rana pescatrice e la quaglia farcita con rucola e ciliegie.

Il bistrot a Torino

torino cannavacciuolo
Chiesa Gran Madre di Dio a Torino a due passi c’è il bistrot di Cannavacciuolo

Il bistrot di Torino si trova in via Umberto Cosmo a due passi dalla Chiesa della Gran Madre di Dio. Anche in questo bistrot lo Chef Cannavacciulo ha portato la sua idea di cucina: i sapori del Sud che si legano a quelli del Nord. In cucina a guidare la brigata c’è Emin Haziri che per molto tempo è stato accanto dello chef a Villa Crespi.

Ci sono tre menù degustazione, di cui uno vegetariano, dal costo di circa 110 euro ognuno. Fra i piatti da assaggiare Ravioli di faraona con scampo crudo e frutti rossi, il rombo alla brace con burro di gamberi, alga nori e cozze.

Leggi Anche |  Disney+, quando escono gli episodi di Wandavision

Il ristorante in Campania di Cannavacciuolo: dove si trova e quanto costa

Per mangiare da chef Cannavacciuolo o assaggiare la sua cucina dovete dunque andare in Piemonte sul Lago d’Orta, a Novara o Torino. D’altronde il Piemonte è la regione d’adozione dello chef di Vico Equense. Ma le origini non si dimenticano.

Così fra i ristoranti di chef Cannavacciulo figura pochi mesi anche Laqua Countryside, un resort di lusso di appena 6 camere. Si trova nel cuore della Penisola Sorrentina a Ticciano, frazione di Vico Equense. Il ristorante propone piatti che fondono sapori del Sud e del Nord Italia.

Ci sono due menù degustazioni:

  • Menù Nonna Fiorentina, 95 euro a persona
    Tonno, Tonno, Tonno
    Spaghettoni, ricci di mare, mandorle e quinoa al cardamomo
    Rombo, carciofi, vaniglia e salsa all’aglio dolce
    Pre dessert
    Cachi, provolone, tartufo e bergamotto
  • Menù Nonno Antonino al costo di 120 euro a persona
    Ricciola, yogurt di bufala e cime di rapa
    Plin di braciola di vitello, maionese di foglie di sedano, fior di latte
    Baccalà, castagne e porcini
    Piccione, melagrana, verza e scalogno
    Pre dessert
    Cioccolato, pere, noci e sakè

Nel menù a la carte gli antipasti hanno un costo di circa 30 euro, così come i primi. Fra questi consigliamo gli Spaghettoni ai ricci di mare, mandorle e quinoa al cardamomo o il riso timo, limone vongole e patate. I secondi di pesce (baccalà, rombo e sogliola) costa circa 38 euro, mentre la carne costa sui 40 euro (piccione, agnello e maialino). Da assaggiare poi il provolone tipico di questa zona. I dolci costano invece 20 euro.

orta san giulio villa crespi
L’isola di San Giulio sul lago d’Orta

Se volete dunque mangiare in uno dei ristoranti di chef Cannavacciuolo potete scegliere se andare al Nord o al Sud. Luoghi incantevoli per una cena genuina che racconta il gusto italiano.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: