Il bonus figli sta per scadere: c’è tempo fino al 30/09 per richiederlo per queste spese

Si può ancora richiedere un bonus figli per avere un’agevolazione da 1.000 euro massimi per famiglia. Ma la misura scadrà a settembre: scopri qui tutti i dettagli.

Ci sono spese che, per una famiglia, sono irrinunciabili. Altre, invece, vengono spesso sacrificate perché, purtroppo, con l’aumento dei prezzi che grava sul budget familiare non è sempre facile poter sostenere i costi per determinate attività.

Tuttavia, al momento è attiva una misura di sostegno destinata alle famiglie con minori a carico.

Il sostegno verrà garantito fino alla data del prossimo 30 settembre 2022. In questo articolo ci occuperemo di analizzare nei dettagli il bonus figli in questione.

Il bonus figli sta per scadere: c’è tempo fino al 30/09 per richiederlo per queste spese

L’agevolazione di ci forniremo tutti i dettagli è dunque una misura pensata per famiglie con figli a carico. A differenza di moltissime misure che abbiamo dovuto salutare durante l’anno corrente, come ad esempio il bonus bebè statale, in quanto sostituto definitivamente dall’Assegno Unico, questo contributo è stato confermato.

Purtroppo, a differenza della maggior parte delle risorse economiche stanziate per le famiglie, il bonus figli che agevolerà fino a 1.000 euro prevede dei limiti reddituali prestabiliti.

Potranno accedere anche le famiglie con redditi medi e non eccessivamente bassi, ma è comunque previsto uno specifico limite ISEE.

La richiesta verrà infatti accettata solamente a fronte di un ISEE famigliare che non superi i 36.000 euro totali.

Leggi anche:  Calenda presenta il Patto Repubblicano con Bonino: "A Letta voglio bene, ma il premier sia Draghi. Di Maio? Chi è?"

In caso di redditi più elevati, la famiglia richiedente non potrà quindi accedere alla misura.

Ma di cosa si tratta, con esattezza?

Questo bonus figli è noto anche come bonus musica, ed è quella misura gestita dall’Agenzia delle Entrate che consentirà un risparmio per tutti i nuclei familiari che sostengono delle spese legate all’apprendimento della musica.

Per ottenerlo, sarà necessario che i figli per cui si intende accedere alla misura siano regolarmente a carico, e che non abbiano un’età superiore ai 17 anni.

Eventuali spese musicali per figli maggiorenni, dunque, non saranno oggetto di agevolazione.

L’unica eccezione a questa regola è rappresentata da eventuali minori che compiano la maggior età durante l’anno corrente. In questo caso, si potrà comunque richiedere l’agevolazione. Tuttavia, ai genitori la misura spetterà soltanto per le spese saldate quando il ragazzo non era ancora maggiorenne.

Requisiti di accesso all’agevolazione

Per poter ottenere questo bonus figli attualmente attivo ed in scadenza a settembre, vi sono dei particolari requisiti da rispettare.

Uno l’abbiamo già anticipato: un ISEE non superiore ai 36.000 euro.

Tuttavia, l’accesso alla misura di sostegno viene garantito solamente nel caso in cui le spese di educazione alla musica vengano corrisposte a determinati enti.

Non tutte le spese, infatti, sono agevolabili, anche se riguardano la musica.

Per poter avere diritto a questo bonus figli, i genitori dovranno necessariamente aver iscritto il figlio minore ad eventuali corsi di musica tenuti presso scuole e accademie riconosciute a livello regionale.

Leggi anche:  Agevolazioni TARI e utenze domestiche: bando a Ponte Buggianese

Sono inoltre agevolabili le spese per la frequenza di corsi di alta formazione e/o conservatori.

Il bonus musica, lo ricordiamo, non può essere richiesto preventivamente e prima del saldo delle spese. Viene infatti concesso in forma di rimborso su spese già saldate.

E c’è un particolare da considerare: le spese agevolabili si riferiscono all’anno 2021. Per le spese 2022, il bonus non può ancora essere richiesto.

In ogni caso, se il corso di musica è frequentato da più figli minori a carico della medesima famiglia, l’agevolazione può essere richiesta più volte.

Leggi anche: Avrà subito un bonus da 500€ per un computer nuovo chi invierà questa domanda anche online.

Come si richiede il bonus figli per l’educazione musicale

La richiesta dell’agevolazione va inviata all’Agenzia delle Entrate, l’ente che si occupa dell’erogazione della misura.

Infatti, questo bonus figli deve essere richiesto contestualmente alla dichiarazione dei redditi. Trattandosi di una misura concessa dall’AdE, il bonus musica non verrà corrisposto in forma di bonifico o sconto diretto.

Agli aventi diritto verrà infatti applicata una detrazione IRPEF, che consentirà, di fatto, di pagare meno tasse.

Per poter avere accesso al bonus figli, le spese dovranno essere documentate: importante presentare in sede di dichiarazione dei redditi, tutte le ricevute in possesso del richiedente e relative al saldo delle spese educative oggetto di agevolazione.

Saranno valide solamente le spese effettuate con mezzi di pagamento tracciabili, mentre eventuali pagamenti in contanti non verranno conteggiati.

Su tali spese, di cui verrà agevolato un tetto massimo pari a 1.000 euro totali, verrà calcolato esattamente il 19%. Per sapere a quanto ammonta con esattezza l’importo del bonus figli spettante, basta calcolare quindi il 19% delle spese totali, per un massimo di 1.000 euro.

Per coloro che hanno ripartito le spese dividendole equamente tra entrambi i genitori, ovviamente, il bonus sarà corrisposto in parti uguali a entrambi i due genitori.

Leggi anche:  "Il centrodestra mantiene il vantaggio pure se il Terzo Polo raggiunge il 10%"

Leggi anche: Ecco come funziona il bonus mamme da 350€ al mese e quali donne possono richiederlo subito.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook