Il Forum nel Forum, tutti i taglia e cuci a Villa Irlanda –

A Villa Irlanda il forum nazionale sulla Blue Economy. Tra giardini e corridoio i ‘taglia e cuci’ della politica. Intrighi e commenti da dietro le quinte.

I Forum in realtà sono due. Nei saloni di Villa Irlanda il presidente della Camera di Commercio del Lazio Sud Giovanni Acampora parla di economia del mare con la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola in video collegamento e con quattrio ministri in presenza. Nei giardini – all’ombra dei gazebo – si parla di politica e delle prossime elezioni: le Parlamentari e le Regionali del 2023. È un forum nel forum. Con tanti piccoli capannelli e gruppetti che si compongono, si scompongono e riaggregano a distanza di pochi metri cambiandogli interlocutori.

Leodori e De Angelis… e quelli di Fazzone

Daniele Leodori

Il taglia e cuci più fitto lo hanno fatto il vice presidente della Regione Lazio Daniele Leodori (aspirante erede di Nicola Zingaretti, benedetto da Area Dem del ministro Dario Franceschini e del Segretario regionale Bruno Astorre) con il presidente del Consorzio Industriale Francesco De Angelis, leader della componente regionale Pensare Democratico.

È passato da poco mezzogiorno quando si riparano all’ombra di un ulivo (ironia del destino) e restano lì oltre venti minuti, annuendo con la testa e gesticolando mentre si parlano fitto ed a voce bassa; chi si avvicina viene salutato con cortesia facendo capire che la sua presenza è inopportuna.

Fino a poco prima Francesco De Angelis era stato con Salvatore Forte, già presidente del CosInd, il Consorzio Industriale di Gaeta ed oggi nel board del potentissimo super consorzio guidato da De Angelis; Salvatore Forte è il Capo di Stato Maggiore del sindaco di Formia Gianluca Taddeo ed entrambi sono tra i fedelissimi del senatore Claudio Fazzone, il dominus di Forza Italia nel Lazio. Che ci sia una sottile linea diretta tra Francesco De Angelis e Claudio Fazzone è risaputo: con ironia, alcuni la paragonano a quella che collegava Richard Nixon e Leonid Brezhnev nel 1973. Dicono che ci siano De Angelis e Leodori nella sottile strategia che punta a staccare Fazzone dal centrodestra dopo le prove generali delle Provinciali di Latina e Viterbo e più di recente delle Comunali viterbesi.

Buschini ed i 5 Stelle… ed il Direttore

Ilaria Fontana al Blue Forum

Oltre la siepe, sotto un’altra pianta, il coordinatore della maggioranza Zingaretti in regione Lazio Mauro Buschini, parla fitto con il sottosegretario del M5S Ilaria Fontana. Discutono sul futuro dell’alleanza. I timori sono quelli di una spaccatura.

Leggi anche:  Miglioramento antisismico ed energetico a norma di Superbonus 110%

Bruno Astorre nelle ore scorse ha raffreddato ogni rischio di tensione dicendo che il risultato delle Comunali non mette in discussione il patto per le prossime Regionali. Ma Roberta Lombardi ha da poco dato fuoco alle polveri per difendere il fortino: “Abbiamo sempre detto che noi siamo all’interno del governo Draghi. Ci siamo per per realizzare le misure del nostro programma e difendere misure importanti come il reddito di cittadinanza o il bonus 110. Finché questo ci sarà possibile noi continueremo con lealtà a stare nel governo Draghi. Ove questo non fosse possibile, è il governo Draghi che espelle il Movimento 5 Stelle, non siamo certo noi i responsabili“.

Panigutti e Buschini

Buschini è preoccupato e chiede aggiornamenti ad Ilaria Fontana. Scoprendo che anche sul fronte interno le fiamme sono già alte: “Rimango molto sorpresa – ha appena detto Roberta Lombardidalle dichiarazioni del ministro Di Maio ed anche delle sue preoccupazioni di democraticità all’interno del Movimento 5 Stelle C‘è un Consiglio nazionale che supporta il Presidente nelle nostre decisioni strategiche e c’è un’intelligenza collettiva ribadisco legittimata da una votazione. Cosa che è sempre mancata quando era capo politico Di Maio. Trovo un po’ incongrue queste dichiarazioni“.

Buschini si assicura che il fronte tenga. Ilaria Fontana gli spiega che la situazione è complessa e con scenari imprevedibili. Poi altro giro di giostra e l’ex Presidente d’Aula della Regione percorre il parco di Villa Irlanda con il direttore di Latina Oggi e Ciociaria Oggi Alessandro Panigutti. I ruoli si invertono ed è Buschini che cerca di carpirgli qualche anticipazione.

Si candida pure Bonafoni

Luca Di Stefano al Blue Forum

Il sindaco di Cassino Enzo Salera ha ancora indosso la fascia quando va a prendere il caffè con il sindaco di Sora Luca Di Stefano. Gli svela che alle prossime primarie per individuare il candidato presidente alla Regione Lazio potrebbe scendere in campo anche Pop , la formazione fondata da Marta Bonafoni e che ha come coordinatore il suo fidatissimo assessore comunale Danilo Grossi.

Leggi anche:  Bonus 200 euro, ecco a chi verrà erogato: a ottobre i primi bonifici

La Bonafoni punta a candidarsi e lo annuncerà il Il 20 giugno a Snodo Mandrione, lancerà da lì il progetto per le primarie. Enzo Salera rivela a Luca Di Stefano che ci saranno l’ex ministro Fabrizio Barca, la deputata di Green Italia Rossella Muroni, la vicepresidente dell’Emilia Romagna Elly Schlein. Marta Bonafoni lunedì darà il via ad un tour nelle cinque province del Lazio. Luca Di Stefano non è impressionato: sta aspettando che il Pd decida chi candidare per schierare le sue truppe alle Primarie.

Fazzone ed il futuro di Cosimino

Cosmo Mitrano: Camera? No, Regione

Svolazza da un tavolo all’altro Giuseppe Musto fresco consigliere comunale di opposizione a Castelnuovo Parano dall’alto di una sessantina di voti: abbastanza per ottenere il seggio seppure di minoranza. È più trasversale di un democristiano prima maniera.

Anche a lui dai tavoli riferiscono le tensioni nel centrodestra pontino e la possibilità che Claudio Fazzone faccia saltare il tavolo: candidandosi come governatore. Per difendere l’autonomia politica di Forza Italia e dimostrare che il grosso dei voti li governa lui. Tra i tavoli del Villa Irlanda qualcuno dice “Se è così, Lega e Fratelli d’Italia hanno già perso”; un altro risponde “Non temete l’effetto Pirozzi?” ricordando il sindaco di Amatrice che con il movimento dello Scarpone drenò voti al centrodestra dando un vantaggio al centrosinistra di Zingaretti. Un altro ancora è pronto a scommettere: “Tra la sconfitta certa e la vittoria con Fazzone, vedrete che si metteranno d’accordo”.

Le tensioni di queste ore lasciano aperti tutti gli scenari: Fratelli d’Italia l’altro giorno ha mandato a dire a Fazzone che se vuole il loro appoggio deve iniziare a mollare il sindaco Progressista di Latina Damiano Coletta, sono i suoi Consiglieri a tenerlo ancora a galla.

Qualcuno lo accenna a Cosimino Mitrano, strizzando l’occhiodestro e dicendo “Cosimì, ti tocca la candidatura alla Camera nel collegio Gaeta – Formia – Fondi Cassino: hai già vinto”. L’ex sindaco di Gaeta per dieci anni, fresco di passaggio del testimone al suo erede Christian Leccese ride e rimanda la palla nel campo avversario “Seeeeeee”. È un’altro dei protagonisti del forum nel forum a smentire: “Guardate che Cosimino ha in tasca 40mila preferenze di Claudio Fazzone pr le Regionali, scansatevi proprio”.

Leggi anche:  Atalanta-Villarreal 2-3, niente impresa per Gasperini

Il prefetto di Latina vede Cosimino Mitrano attorniato di gente e dice: “Volete informare questo signore che non è più sindaco da qualche giorno?!

Guido D’Amico e Francesca Gerardi

Dietro una siepe, a due passi dalla piscina, qualcuno giura di avere visto fare due tiri di sigaro Toscano al presidente nazionale di Confimprese Italia Guido D’Amico. Ha snobbato il sindaco di Cassino: ancora non si sono posate le polveri del durissimo scambio di cortesie avvenuto tra i due a mezzo stampa. D’Amico si tiene lontano dalla politica e fa capannello con gli uomini di sistema. Ad uno di loro sussurra “Preferisco tenere un profilo più basso: il mio ruolo è nel mondo delle imprese”.

Nel prato, in uno splendido taieur, arriva l’onorevole Francesca Gerardi: è al telefono con Claudio (il coordinatore regionale della Lega, Durigon?) “Si, sono qui e partecipo anche al dibattito. E se a qualcuna è venuta la gastrite per questo si prendesse Gaviscon. Non ammetterà mai chi è la costipata. Va ad accomodarsi vicino a Francesco De Angelis. Potete scommetterci: ‘il cannibale‘ le avrà chiesto se ha qualche voto disponibile per le Regionali del 2023.


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook