Il programma di Azione, in Granda, punta alle energie rinnovabili e al lavoro

Il programma elettorale proposto da Azione risulta essere molto pragmatico ma allo stesso tempo coinvolgente, ambizioso e concreto. In qualità di responsabile tematico del settore energia e fonti rinnovabili del gruppo Granda in Azione, ho voluto sintetizzare i temi di mia competenza ed esperienza relativi alla produttività, alla crescita, al lavoro ed all’energia ed innovazione cercando di declinare tutti questi aspetti sulle caratteristiche del nostro territorio.

Nello specifico, occorre focalizzare l’attenzione su alcuni punti specifici, ossia:

Modificare ed implementazione di “industria 4.0”, con l’estensione di tale piano agli aspetti energetici: ciò potrà consentire alle aziende di qualsiasi taglia e dimensione, micro, piccole, medie e grandi di realizzare investimenti con una detrazione fiscale che aiuti ad attenuare l’aumento consistente dei costi dell’energia.

Leggi anche:  Tradito da un coltellino sporco di hascisc, in casa nasconde 1,3 chili di droga

Revisione ed ottimizzazione dello strumento del reddito di cittadinanza, non al fine di smantellarlo ma con l’obiettivo di renderlo più efficace e meno costoso, preservandone l’importante compito sociale senza, tuttavia, ostacolare l’accesso al lavoro: tale ultimo aspetto dovrà essere regolato totalmente mediante contratti regolarmente registrati e prevedere un salario minimo per qualsiasi attività. A tal fine occorrerà, quindi, implementare le politiche attive del lavoro.

Riduzione del cuneo fiscale sui costi del lavoro, in modo da favorire sia il lavoratore con più soldi in busta paga, sia le imprese, le quali beneficerebbero di minori costi di contribuzione, che spesso ostacolano la competitività.

Quanto, poi, all’aspetto prettamente energetico, l’aspettativa è quella di vedere crescere, nei prossimi anni, impianti di autoproduzione dell’energia rinnovabile che consentano a famiglie ed imprese di ridurre i costi e di abbattere le emissioni, contribuendo così allo sviluppo ed una crescita sostenibile nel lungo periodo. A tal fine occorrerà predisporre incentivi puntuali.

Leggi anche:  Spider-Man: No Way Home, Sam Raimi ha apprezzato Molina nel trailer

Concludendo, le parole d’ordine del programma elettorale di Granda in Azione per l’energia e per l’impresa saranno: autoproduzione efficiente dell’energia rinnovabile, creazione di competenze specifiche, lavoro e supporto a famiglie e aziende.

Massimo Marengo, Responsabile Energia per Granda in Azione e Coordinatore di Alba in Azione

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Karate, Olimpiadi Tokyo 2020: l'Italia punta all'oro, il siciliano Busà favorito nei -75kg

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook