Il programma elettorale di Azione di Calenda e Italia Viva alle Elezioni politiche 2022: così il Terzo Polo vuole stupire


Prima l’accordo con il Partito democratico tra baci e abbracci, poi il repentino passo indietro in seguito all’arrivo di Sinistra Italiana, Verdi e Impegno Civico, infine il patto con Matteo Renzi per la nascita del Terzo Polo. Tutto si può dire, meno che Carlo Calenda si sia annoiato dopo la caduta del governo Draghi, risultando agli occhi degli italiani come il politico non soltanto “meno inflazionato” degli altri, ma anche quello più attivo. E dopo l’exploit alle ultime amministrative di Roma, stavolta ci riprova alle politiche del 25 settembre da protagonista. A seguire i principali punti del programma elettorale di Calenda per le elezioni politiche, leader di fatto del Terzo Polo che riunisce la sua Azione e Italia Viva di Renzi.

I punti più importanti del programma elettorale di Calenda alle Elezioni politiche 2022

Il testo completo del programma elettorale di Carlo Calenda e del suo Terzo Polo si compone in 68 pagine con “punti programmatici per 20 ambiti della vita pubblica”. Gli obiettivi principali di Azione e Italia Viva sono una crescita economica sostenibile e inclusiva, la semplificazione della vita ai cittadini e l’allargamento delle opportunità per tutti.

Leggi anche:  Bonus 200 euro partite IVA, quando arriva? Le novità ai microfoni di Radio Kiss Kiss

Tra i punti centrali c’è il tema dell’energia: sì ai rigassificatori e al tetto del prezzo del gas nel breve termine, riduzione del 55% delle emissioni di CO2 entro il 2030, e inclusione del nucleare per il raggiungimento dell’obiettivo “emissioni zero” nel 2050.

Riguardo il tema del lavoro, anche il Terzo Polo vuole l’introduzione del salario minimo come Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Per il resto, la distanza soprattutto con i grillini non potrebbe essere più ampia con la richiesta di eliminazione del reddito di cittadinanza dopo il primo rifiuto e una diminuzione di un terzo dopo due anni.

Così il Terzo Polo vuole stupire alle elezioni

Calenda, in accordo con Renzi, punta inoltre al superamento del bicameralismo perfetto e all’elezione diretta del Presidente del Consiglio. Quest’ultimo viene soprannominato da Matteo Renzi come il “sindaco d’Italia”.

Leggi anche:  Taglio delle tasse, dalla flat tax a una nuova rottamazione: le proposte per le elezioni politiche 2022

Lato migrazione, Azione e Italia Viva spingono sulla stipula di “accordi di cooperazione con i Paesi di origine e transito”. Inoltre si ribadisce l’importanza di distinguere “tra profughi umanitari e migranti economici”.

Infine uno sguardo ai giovani: il Terzo Polo si impegna a portare l’obbligo scolastico da 16 a 18 anni “ed estendere il tempo pieno a tutte le scuole primarie”. In più, nel programma elettorale di Calenda è citato anche un viaggio gratuito offerto a tutti gli under 25 per conoscere la capitale d’Italia.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Chi votare alle prossime elezioni in base al programma sulle pensioni

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook