Il sindaco di New York contro Eminem per il gesto al Super Bowl

Sono parole pesanti, quelle del sindaco di New York contro Eminem all’indomani di quel gesto portato in scena durante l’halftime show del Super Bowl. Rudy Giuliani ha detto la sua in un’intervista rilasciata per 77ABC, la radio della Grande Mela.

Eminem si inginocchia al Super Bowl

Durante l’halftime show del Super Bowl, ricordiamo, Eminem si era inginocchiato dopo aver cantato la sua Lose Yourself insieme a Dr. Dre. Un gesto, quello del rapper, che omaggiava il coraggio di Colin Kaepernick che dal 2016 si è rifiutato di alzarsi in piedi per l’inno The Star Spangled Banner scegliendo di inginocchiarsi contro ogni forma di discriminazione razziale. Il gesto è stato reso popolare dal movimento Black Lives Matter.

Dall’NFL, inoltre, avevano precisato che il gesto di Eminem non è stato un imprevisto in quanto il rapper aveva già mostrato le sue intenzioni durante le prove. Soprattutto, lo staff aveva precisato che inginocchiarsi durante l’halftime show non è assolutamente vietato.

Leggi anche:  Green Pass per poter votare: subito smentita l’ennesima bufala

Il sindaco di New York contro Eminem

Al sindaco di New York Rudy Giuliani, però, il gesto di Eminem non è piaciuto e lo ha detto ai microfoni di 77ABC. Non conosce mezze misure, Giuliani, che definisce il Black Lives Matter un movimento “ammazza-poliziotti” e apostrofa Snoop Dogg storpiando il nome d’arte con “Snoop Kill The Police Doggy Dog”, tanto per citare il brano del rapper Police.

“Perché non va in un altro Paese? Si inginocchiasse da qualche altra parte. Sapete quanti poliziotti erano lì a difenderlo e proteggerlo? Insomma, la criminalità è fuori controllo a Los Angeles. Crede che fossero lì perché tutti amano Eminem? La verità è che supportando il movimento di ammazza-poliziotti Black Lives Matter, l’NFL ha preso in giro le forze dell’ordine”.

Eminem per il momento non ha risposto. Il suo gesto, com’era previsto, ha dunque diviso l’opinione pubblica e il parere delle istituzioni. Il Black Lives Matter, dunque, continua ad essere dibattuto con tutta la polarizzazione del caso: da una parte viene inteso come un movimento antirazzista di protesta contro la violenza della polizia statunitense nei confronti degli afroamericani, dall’altra viene inteso come una discriminazione violenta contro i poliziotti.

Leggi anche:  GP Gran Bretagna: prima vittoria in carriera per Carlos Sainz, ma Charles Leclerc paga di nuovo la pessima strategia Ferrari

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Aggiornamento sul riesame domande per bonus 2400 euro agli stagionali

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook