Il verde urbano per riattivare le piazze minori di Firenze

Condividi articolo tramite:

Riconnettere a Firenze centro storico e residenza, a partire dalle piazze minori, intervenendo con nuovo verde e nuovi arredi realizzati con materiali di recupero. È il piano illustrato dall’assessore all’urbanistica ambiente e piano di gestione Unesco Cecilia Del Re nel corso del dibattito sulle ‘Piazze minori nel centro storico di Firenze’ alla Mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia.

Le piazze a Firenze interessate dagli interventi al verde

Le prime piazze individuate per questo tipo di intervento sono piazza della Calza, piazza Salvemini, piazza del Crocifisso, piazza Santa Caterina d’Alessandria, largo Annigoni, piazza dell’Unità, piazza del Giglio, piazza San Paolino, piazza Santa Cecilia, piazza dei Peruzzi, piazza Demidoff, piazza de’ Donati. Il progetto, è stato spiegato da Del Re, è partito da uno studio dell’Università di Firenze che ha mappato le piazze minori del centro: successivamente c’è stato l’intervento concreto del Comune di Firenze, grazie anche ai fondi europei del React. L’obiettivo, ha dichiarato Del Re, è da un lato quello di abbattere le isole di calore particolarmente presenti in centro storico per la minore presenza di aree verdi; dall’altro quello di migliorare la vivibilità di queste piazze, considerate più intime dai residenti perché rappresentano uno sfogo verso l’esterno, inserendo non solo il verde ma anche arredi con zone di sosta per il cittadino anche realizzati con materiali di recupero.

Leggi Anche |  Covid, oggi 7 settembre ci sono 4720 contagi e 71 morti. ll tasso di positività scende dal 2,5% all'1,5%

Il modello giapponese del Kintsugi

Il modello è quello della pratica giapponese del ‘kintsugi’, che utilizza l’oro liquido per riattaccare cocci rotti in modo da riparare e al tempo stesso valorizzare la frattura, partendo da questa per una positiva ricostruzione: “Verde urbano e arredi – ha concluso Del Re – diventano così i simboli della ricucitura tra il centro storico e la residenza, tra il centro storico e la vivibilità, a partire proprio dalla valorizzazione di ferite, di quelli che oggi sono dei non luoghi, degli spazi sospesi, rendendoli poi spazi unici”.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi Anche |  Festa del Cinema di Roma: il programma presentato in conferenza stampa

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: