Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

Il virus, squadre anti-focolai per tracciare i contatti dei positivi

Condividi Tramite:


C’è un vero e proprio lavoro investigativo dietro il contact tracing, «il tracciamento dei contatti», una delle chiavi per contenere l’epidemia Covid 19. Sistema che da sempre è stato utilizzato nelle pestilenze, la cui importanza viene sottolineata nei rapporti settimanali della Cabina di regia del ministero della Salute. Le squadre anti-focolai fanno base nei dipartimenti di igiene e prevenzione delle Asl, sguinzagliate non appena arriva la notifica di un nuovo caso.

3 diagnosi su 10

Ogni Regione è organizzata in modo autonomo ma i segreti del successo non mutano: rapidità di intervento e abilità di risalire ai «sospetti» attraverso l’interrogatorio del contagiato sono le chiavi del successo. Il 31,5% delle diagnosi con tampone avvengono grazie a questa attività, riporta l’ultimo bilancio dell’Istituto Superiore Sanità «In media troviamo 6 contatti positivi per ogni infettato, ma le persone testate sono molte di più specie se il caso di partenza è un giovane, dalla vita sociale intensa», dice Kyriakoula Petropulacos, direttore della sanità in Emilia Romagna e componente del comitato tecnico scientifico nazionale, Cts. Si comincia con l’identificazione dei contatti più vicini, i familiari, allargandola ai più lontani nel tempo fino a risalire ai 14 giorni precedenti la diagnosi di positività.

Lista di sospetti

La ricerca avviene per telefono. L’operatore butta giù con l’aiuto dell’interessato una lista di contatti stretti (vale a dire persone che si sono trovate vicine al contagiato per almeno un quarto d’ora a una distanza inferiore a un metro). In genere i cittadini collaborano. Racconta Antonio Miglietta responsabile servizio epidemiologico e prevenzione malattie infettive Asl Rm 2, Roma, il tecnico che si è occupato della catena di contagi in un palazzo occupato a Roma, quartiere Garbatella: «Sul momento, quando li chiamiamo, vengono presi dal panico. Poi i ricordi di incontri e luoghi frequentati nelle ultime due settimane riemergono, se possibile ci vengono forniti i i numeri di cellulare.

La App Immuni

La ricostruzione viene agevolata dalle nostre domande. A volte può essere utile chiedere di andare a ritrovare biglietti di treno, aereo e autobus». Se l’ambiente del contatto è un ristorante, si valuta la posizione dei tavoli e dove erano seduti i clienti. Ecco perché è importante che il gestore tenga la lista delle prenotazioni. Al tracciamento manuale si aggiunge quello informatico legato all’app Immuni il cui bilancio è deludente. Solo 5 milioni di italiani hanno scaricato il download. Dal 13 al 20 agosto 3 positivi hanno scoperto di esserlo grazie all’alert dell’applicazione.

30 agosto 2020 (modifica il 30 agosto 2020 | 23:18)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, lo scopo del sito è quello di raccogliere tutte le notizie più importanti presenti nel web da tutte le fonti e attestate giornalistiche attendibili e verificate, così da poter dare all'utente più informazioni possibili in modo semplice. Notizie h24 si diffida dalle false notizie, qui vengono pubblicate solamente notizie verificate. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata da notizieh24.eu? puoi trovarci su Google News!




Potrebbe interessarti anche...