In arrivo il pagamento di novembre: fai queste operazioni per sapere c’è l’accredito

La carta acquisiti è una misura dell’INPS che può essere molto utile, ma quando arriva il pagamento di novembre? Ecco cosa c’è da sapere in merito

In molti si stanno chiedendo quando arriva il pagamento di novembre della carta acquisti? Ecco cosa c’è da sapere in merito e le informazioni utili.

carta acquisti novembre
Canva

La tanto attesa carta acquisti è arrivata, ma in molti si chiedono quando arriverà il pagamento del mese di novembre 2022.

Secondo quanto riportato dal sito web thewam.net, l’Istituto Nazionale di Previdenza sociale ha distribuito i pagamenti lo scorso 05.11.2022. L’erogazione continuerà anche nei giorni a seguire fino al prossimo 15.11.2022.

Per capire se il pagamento è stato erogato basta accedere alla propria area personale sulla pagina web dell’Istituto. Questo dev’essere fato sul fascicolo previdenziale. Per effettuare l’accesso basta soltanto avere lo SPID oppure la CNS o ancora la CIE.

È possibile ricevere il pagamento ogni 2 mesi per un totale di ottanta €, cioè quaranta € ogni mese.

Carta acquisti, che cos’è? Le informazioni utili

La carta acquisti è una misura che coinvolge i alcuni nuclei familiari. Questi sono i beneficiari di ottanta € ogni 2 mesi e la somma può essere utilizzata per acquistare alimenti oppure per pagare le bollette.

Alcuni store hanno la convenzione e di conseguenza è possibile che vi siano degli sconti specifici. Per fare un esempio, coloro che sono in possesso della carta possono ricevere uno sconto del cinque per cento negli store oppure in farmacia. Ovviamente, queste devono aderire all’iniziativa.

Leggi anche:  VENETO - Scoperta maxi - frode da 24 milioni di euro sul SuperBonus 110%

Inoltre, l’uso della carta in questione, all’interno delle farmacie, dà la possibilità di misurare la pressione delle arterie ed il peso del proprio corpo in modo gratuito.

È inoltre possibile accumulare questa misura alla carta fedeltà ad esempio di un supermercato. Vi è anche la possibilità di cumulare la card con il Reddito di Cittadinanza.

I requisiti e come fare richiesta

In questo momento di rincari e soprattutto di caro bollette ogni bonus può essere utile. È infatti possibile beneficiare anche del bonus bollette, ma come funziona? Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, chi può richiedere la carta acquisiti?

I soggetti che possono fare domanda sono: i soggetti che hanno all’interno del loro nucleo familiare una persona che ha più di sessantacinque anni oppure un bambino con meno di tre anni.

Oppure se si ha un reddito che non supera i 7.120,39 €. Se invece all’interno del nucleo familiare vi è un soggetto con più di settant’anni la soglia ISEE sale a 9.493,86 €.

Ed infine, non bisogna avere un patrimonio di tipo mobiliare che superi i quindicimila €.

I soggetti che intendono fare domanda o un possibile consorte non possono risultare intestatari di più di 1 utenza di tipo elettrico. Più del venticinque per cento dell’utilizzo abitativo e più del dieci per cento di una casa ad utilizzo non abitativo.

Leggi anche:  "Dovevamo scegliere da che parte della storia stare". Di Maio lascia il M5S

Per fare richiesta è necessario recarsi alle poste dopo aver compilato uno dei moduli presenti su PosteItaliane. I moduli in questione sono pertinenti ai soggetti con più di sessantacinque anni oppure quello che concerne i nuclei familiari con un bambino di meno di tre anni.

Dopo aver depositato la domanda alle Poste queste passerà all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale per le verifiche. Sarà poi cura di Poste Italiane convocare il soggetto per la consegna della carta.

Perdita della carta e controllo saldo

Se la carta viene smarrita è possibile telefonare il numero 800.902.122. Il numero è attivo ventiquattro ore su ventiquattro.

Durante la telefonata saranno chiesti al soggetto interessato le sue generalità ed anche la data in cui la carta è stata smarrita o rubata. Sarà poi necessario recarsi alle Poste per confermare il blocco della carte. È anche necessario fare denuncia alle autorità e per ricevere una copia della carta sarà necessario presentare l’esposto alle Poste.

Per controllare quali sono gli store convenzionati è necessario recarsi sul sito del MEF.

Per verificare il credito residuo della ricarica di settembre è possibile utilizzare diversi metodi. Il primo è quello di accedere con le proprie credenziali al sito di Poste. Vi è poi la possibilità di contattare il 800.666.888. Nel secondo caso sarà necessario fornire il numero della propria card, la data in cui si è nati e scegliere “saldo” cliccando due.

Leggi anche:  √ Quando Robert Fripp incontrò Jimi Hendrix

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

  1. Telegram – Gruppo
  2. Facebook – Gruppo

Chiaramente, per maggiori informazioni è buona norma chiedere consiglio ad un esperto in materia.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News