In Austria 1000 euro, da noi 200: i bonus per combattere la crisi

Nonostante tutto in Fvg ci molti contributi e bonus

Nei mesi di giugno e luglio arriverà il bonus da 200 euro destinato a pensionati e lavoratori dipendenti ed autonomi con reddito fino a 35 mila euro. Per quanto riguarda i pensionati e autonomi verrà direttamente versato un volta sola nel cedolino pensione o busta paga; mentre per i lavoratori, diverso da quanto affermato, bisognerà presentare al proprio datore di lavoro una dichiarazione che attesti di non aver già ricevuto il bonus perché in famiglia si ha qualcuno che percepisce pensione di cittadinanza o trattamento previdenziale sociale di qualsiasi tipo. Il modulo facsimile è reperibile sul sito dei Consulenti del lavoro.

Tale contributo deriva dalla misura attuata dal governo contro i rincari dell’inflazione.

Il bonus sarà erogato a circa 28 milioni di italiani finanziati con la tassazione applicata sugli extra profitti delle aziende del settore energetico. Il prelievo verrà prorogato con un ulteriore prelievo del 15 per cento sulla base imponibile.

Il contributo italiano è molto meno consistente rispetto ad altri stati europei. Nella vicina Austria ad esempio, per combattere l’inflazione che sta mettendo in ginocchio i cittadini, vengono elargiti ben 1000 euro.

Leggi anche:  “The Iron Lady”, stasera in tv la Margareth Thatcher da Oscar di Meryl Streep

I contributi della regione Fvg

Non solo lo Stato erogherà contributi durante questo 2022, infatti molti bonus vengono erogati dalla Regione. Vediamone alcuni:

Dote famiglia

Si tratta di un contributo regionale rivolto ai figli minori fino ai 18 anni non compiuti per incentivare la fruizione di prestazioni e servizi di carattere educativo, ludico e ricreativo e per conciliare i tempi di vita familiare con quelli lavorativi.

Le spese oggetto di rimborso riguardano i servizi di sostegno alla genitorialità ed educativi, organizzati in orari e periodi extra scolastici (centri estivi, attività di doposcuola, babysitting); percorsi di sostegno scolastico o di apprendimento delle lingue straniere (ripetizioni, corsi di lingue); servizi culturali (accesso a musei, cinema, concerti, teatri se con biglietti/abbonamenti nominali); servizi turistici (visite didattiche, gite scolastiche, attività di gruppo organizzato); percorsi didattici e di educazione artistica e musicale (laboratori o corsi di informatica, teatro, fumetto, giornalismo, educazione stradale) e attività sportive.

Il contributo riguarderà il possessore della  Carta famiglia attiva e con ISEE minorenni inferiore o uguale a 30.000 mila in corso di validità con figli minori a carico nel nucleo familiare. Le domande si potranno fare da luglio al 31 dicembre 2022.

Leggi anche:  Putin dice di aver vinto la guerra delle sanzioni. I suoi tecnici non ne sono convinti 

Tantum natalità e lavoro femminile

E’ un contributo per le nascite e le adozioni di minori nati o adottati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021. L’importo dell’incentivo è di 1.200 euro, viene corrisposto per una sola annualità (2021) ed è cumulabile con ogni altro beneficio. E’ destinato al titolare di Carta famiglia (che può essere sottoscritta) ed un ISEE pari o inferiore ai 30.000 euro; il termine perentorio per presentare la domanda è 29 giugno 2022.

Bonus trasporto in sicurezza

Contributo a favore di donne in gravidanza, persone ultra settantenni e persone con disabilità, da utilizzare per il pagamento di servizio taxi e di noleggio con conducente (NCC). Destinato a tutte le categorie sopra indicate, dovranno accedere all’applicativo a mezzo credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (carta d’identità elettronica) o CRS (Carta Regionale dei Servizi), compilare la domanda ed inviarla telematicamente. La presentazione delle domande sarà possibile fino al 30 giugno 2022 alle ore 14.

Contributo per autoveicoli per disabili

Contributo per l’acquisto e l’adattamento di autoveicoli per il trasporto personale e per il conseguimento dell’abilitazione alla guida che viene concesso per adattamenti finalizzati a consentire alla persona disabile di entrare e uscire dall’abitacolo per sedersi al posto di guida oppure essere trasportato in sicurezza. Le domande possono essere presentate all’Azienda di assistenza sanitaria prima delle relative spese.

Leggi anche:  La Casa di Carta 5, la nuova stagione fa discutere i fan: ma non ci sono tutte le puntate

(Visited 76 times, 76 visits today)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook