Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

«Io e te» sospeso per Covid, ma la persona positiva è ora negativa al secondo tampone

Condividi Tramite:


Dopo l’annuncio che una persona dello staff della trasmissione «Io e te», il programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Pierluigi Diaco, era risultata positiva al Covid-19, il colpo di scena: dopo essersi sottoposta al secondo tampone è risultata negativa. La notizia — che era stata subito confermata dal conduttore in un’intervista al Corriere: «C’è una collega che è risultata positiva al tampone — ha spiegato — Stiamo quindi procedendo all’applicazione del protocollo Rai previsto in questi casi». — aveva portato alla decisione di sospendere il programma, la cui messa in onda era prevista fino al 4 settembre. Ora però le cose potrebbero cambiare.

Sostituzione

«Capiremo nelle prossime ore e nei prossimi giorni se riusciremo ad andare in onda per l’ultima settimana di programmazione», aveva aggiunto Diaco che nella mattinata di lunedì 31 agosto era stato sottoposto a tampone e test sierologico all’Istituto San Gallicano di Roma, nel quartiere dell’Eur, risultando negativo ad entrambi gli esami. Il giornalista si era poi collegato alle 14 da casa sua con «La Vita in Diretta Estate», la trasmissione con Marcello Masi e Andrea Delogu che dalle 14 alle 15.40 (in aggiunta al consueto orario di messa in onda 16.50-18.40) avrebbe dovuto prendere in questi giorni il posto di «Io e te». Ora la Rai sta decidendo come comportarsi.

«Basta parlare di Covid»

A proposito di Coronavirus, ironia della sorte, proprio ieri (domenica 30 agosto, ndr) Diaco aveva avuto un battibecco in diretta con la collega di Rtl 102.5 Giusi Legrenzi su questo argomento. «Per quanto mi riguarda ti rivolgerò domande su articoli, pezzi e riflessioni che esulano dal Covid, parlarne continuamente si rischia di essere monotematici» aveva detto in una sorta di premessa. Il collega Davide Giacalone aveva replicato: «Anche a me piacerebbe non parlare più di Covid ed evitare di cadere nel virus del virus, ci sono però ricadute che riguardano mica solo la sanità, riguardano l’istruzione, l’economia, il lavoro e ci sono tante di quelle cose anche le relazioni internazionali». «Davide torno sull’attualità perché faccio questo mestiere e l’attualità ci richiede anche di occuparci di questioni legate al Covid», aveva poi aggiunto Legrenzi, suscitando la reazione piccata del conduttore di «Io e te»: «Senti Giusi, non mi è piaciuto il passaggio che hai fatto poco fa, nel senso che l’attualità è fatta anche d’altro. Ho fatto una premessa con Davide […] hai detto che fai questo mestiere e ti occupi di attualità che è fatta anche di altro. E il tono con cui ti sei rivolta francamente non l’ho apprezzato affatto, e adesso andiamo in pubblicità».

Ultima settimana

«Io e te» avrebbe dovuto salutare i telespettatori il 4 settembre, non essendo stata confermata nella prossima stagione. A questo proposito il conduttore ha commentato: «Provo estrema gratitudine. Tutto quello che abbiamo attraversato con la pandemia deve servire per ricordarci che siamo fortunati. Io sono veramente grato al direttore Coletta per la fiducia sincera che mi ha accordato. Poi le scelte dei direttori sono sempre insindacabili e non mi piace chi fa la vittima: ritengo che nessuno sia in dovere nei miei confronti. È una decisione che rispetto ma siccome vedo sempre il bicchiere mezzo pieno, ho già proposto un altro programma e spero che nei prossimi mesi sarà in onda».

31 agosto 2020 (modifica il 31 agosto 2020 | 19:22)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbe interessarti anche...