Kevin Spacey deve 31 milioni ai produttori di House od Cards

Condividi articolo tramite:

È terminato ieri 21 novembre il processo Mrc-Spacey: la Mrc, studio produttore di House of Cards, ha portato Kevin Spacey in tribunale dopo le numerose perdite che le accuse nei suoi confronti ed i conseguenti processi hanno causato alla serie. Pare che l’attore da Oscar debba ora pagare ben 31 milioni di dollari di indennizzo. La produzione ha infatti dovuto interrompere la produzione della sesta stagione e ridurre gli episodi ad 8 per riuscire a rientrare nei tempi.

Tutti contro il doppio premio Oscar Kevin Spacey

Kevin Spacey è un attore e produttore cinematografico statunitense, premio Oscar nel 1966 e nel 2000. Dopo una carriera ricca di successi, accresciuta ulteriormente dal successo di House of Cards, nel 2017 la carriera dell’allora 58enne venne sconvolta da una pesantissima accusa. Anthony Rapp, attore di “Rent” a Brodway e al cinema e di “Star Trek: Discovery” in tv, sosteneva che Spacey gli avesse fatto delle avances sessuali negli anni Ottanta, quando Rapp aveva solo 14 anni. Spacey affermava di non ricordare affatto l’accaduto ma ugualmente si scusò. Dopo di lui molti altri si fecero avanti accusando l’attore ed in moltissimi, tra cui Rapp, intentarono delle azioni legali contro di lui.

Leggi Anche |  Rimini, bimbo accoltellato: medici, è fuori pericolo

Come conseguenza di queste accuse in moltissimi si schierarono contro Spacey. Venne licenziato dal thriller politico House of Cards, prodotto da Netflix, a cui lavorava dal 2013 e che gli aveva fatto vincere un Golden Globe. Perse anche moltissimi altri lavori che aveva in programma negli anni successivi.

A causa del licenziamento di Spacey dalla serie i ritardi furono moltissimi: l’attore interpretava infatti il personaggio centrale di Frank Underwood, un membro del Congresso assetato di potere che diventa poi presidenti. I produttori della Mrc si trovano costretti a riscrivere gran parte della sesta stagione. La produzione ritardò e gli episodi, inizialmente pensati come 13, si ridussero a 8 per rientrare nei tempi imposti.

Leggi Anche |  Gli alibi perfetti della maternità e il sollievo di non pensare più a sé stessi

Gli avvocati di Spacey sostengono che i comportamenti di Spacey e il suo conseguente licenziamento non siano stati sostanziali nelle perdite dello show. Tuttavia ieri, 21 novembre 2021, una decisione arbitrale ha confermato la colpevolezza di Spacey. L’attore e le sue società di produzione dovranno pagare 31 milioni di dollari alla Mrc, studio di produttore di House of Cards. Le accuse: aver causato perdite sostanziali alla società per il suo suo licenziamento e per la violazione delle regole di condotta sulle molestie sessuali.

Cristina Caputo

Seguici su

Facebook 

Instagram 

Twitter 

Adv

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi Anche |  Zona arancione nuove regole e restrizioni: cosa si può fare e cosa cambia

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: