Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

la conferenza stampa di Conte, le novità sul calcio

Condividi Tramite:


L’attesa è finita. Il premier Conte ha annunciato il nuovo DPCM dopo l’aumento dei contagi al Coronavirus. Ecco tutte le misure prese che riguardano anche il mondo del calcio. “Abbiamo appena approvato un nuovo Dpcm, frutto di un intenso dialogo con i ministri, le Regioni e il Cts. Dovrà consentirci di affrontare la nuova ondata di contagi che sta interessando severamente l’Italia e l’Europa, non possiamo perdere tempo, dobbiamo mettere in campo misure per scongiurare un lockdown generalizzato, che potrebbe compromettere severamente l’economia”. 

RISTORANTI“Al massimo sei persone al tavolo e tutti i ristoratori dovranno affiggere un cartello. Fino alla mezzanotte consumo consentito ai tavoli, senza tavoli alle 18. Asporto consentito fino alla mezzanotte. Al massimo sei persone al tavolo e un cartello fuori dai locali dira’ quante persone possono entrare. Sale gioco, scommesse e sale bingo fino alle 21”.

SCUOLA – “Per i licei modalita’ ancora piu’ flessibili, con ingressi alle 9 e possibilita’ di lezioni anche nel pomeriggio. Le attività scolastiche continueranno in presenza, è un asset fondamentale. Le università, sentito il Comitato Universitario Regionale di riferimento, predispongono, in base all’andamento del quadro epidemiologico, piani di organizzazione della didattica e delle attività curriculari in presenza e a distanza in funzione delle esigenze formative tenendo conto dell’evoluzione del quadro pandemico territoriale e delle corrispondenti esigenze di sicurezza sanitaria ed, in ogni caso, nel rispetto delle linee guida del Ministero dell’università”. 

SPORT – “Vietato lo sport da contatto a livello amatoriale e non sono consentite le competizioni dell’attività sportiva dilettantistica di base. Consentite attività in forma individuale e, come già adesso, l’attività a livello professionistico delle varie federazioni”. Proseguirà quindi la Serie D, così come Eccellenza, Promozione e Prima Categoria. Stop per seconda e terza categoria.

Ultimatum su palestre e piscine che dovranno adeguarsi ai protocolli di sicurezza. “In questo modo non le chiuderemo – spiega Conte – Altrimenti saremo costretti a sospendere le attività”.





Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Potrebbe interessarti anche...